CHIUDI
CHIUDI

13.01.2019

Il Cral premia gli studenti d’oro

I giovani premiati dal Cral Sanità di Valcamonica
I giovani premiati dal Cral Sanità di Valcamonica

Probabilmente c’è qualche futuro grande nome della medicina (e non solo) tra i giovani premiati. Lo annunciano i voti riportati nei diplomi universitari e nelle lauree magistrali; ma anche la complessità dei titoli delle tesi che hanno tenuto banco durante la manifestazione con la quale il Cral Sanità Valle Camonica ha festeggiato i 25 anni di attività. Per questa occasione, l’ente ha lanciato un bando più corposo del solito per l’assegnazione ai figli di dipendenti dell’Asst di borse di studio. Erano 33 le domande arrivate al Circolo presieduto da Paolo Peduzzi e sono stati 14 i ragazzi destinatari del premio di merito, aumentato grazie alla generosità di un gruppo di sponsor. TRE LE LAUREE magistrali riconosciute con altrettanti 110/110 con lode e ottenute nell’Università degli Studi di Brescia: in Scienze e tecniche delle attività motorie a Christian Ducoli, in Medicina e chirurgia a Luca Bernardi e Davide Nodari. Anche per le lauree triennali i quattro ragazzi premiati si sono distinti per un 110/110: si tratta di Roberta Martinazzoli (Università degli Studi di Brescia in Ortottica e assistenza oftalmologica, con lode) di Nicole Rodella, laureatasi nell’Università Cattolica di Brescia in Scienze linguistiche e Letterature straniere (con lode), di Marco Pedretti, laureato in Biotecnologie nell’Università degli Studi di Verona, e di Roberto Rivadossi: Ingegneria meccanica e dei materiali a Brescia. Le scuole medie e superiori? In questo caso le borse di studio del Cral Sanità sono state assegnate a Davide Biachini, Nicole Pessognelli, Andrea Zani (che ha riportato la votazione di 10/10 con lode), Elena Bertoli, Giada Cominini, Gaia Turetti e Annalisa Boninchi. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1