CHIUDI
CHIUDI

21.04.2019

Il sindaco agli arresti mobilita i sostenitori «Serve continuità»

Più o meno nelle stesse ore in cui il gip del Tribunale di Brescia confermava gli arresti domiciliari per il sindaco, in paese si è costituito il Gruppo Per Cimbergo, una cordata di cittadini che confermano piena fiducia nell’operato del sindaco Gianbettino Polonioli e lo incoraggiano a proseguire l’attività amministrativa. I sostenitori del primo cittadino inquisito gli hanno indirizzato una lettera aperta nella quale (oltre che in occasione delle elezioni o collaborando nelle associazioni locali) sottolineano necessario far sentire la voce del paese «per contribuire al dibattito pubblico, e in maniera democratica trovare le migliori soluzioni per Cimbergo». Pur sottolineando che l’operato dell’amministrazione guidata da Polonioli non possa essere avallato del tutto, i promotori sottolineano l’impegno, la leadership e la disponibilità, assumendosene sempre la responsabilità, di rispondere alle problemi dei cittadini del sindaco; ma anche «l’onestà intellettuale e l’attaccamento al bene pubblico». Nella lettera aperta al sindaco viene fatto risaltare anche «l’ottimo lavoro svolto come amministratore, rimettendo ordine nei conti del Comune, la sua tenace attività per conservare e rilanciare Cimbergo e la sua capacità d’ascolto che hanno portato a risultati significativi per il paese». I sostenitori sostengono poi che Polonioli ha favorito l’aggregazione sociale e culturale, e che sia necessario un secondo mandato amministrativo nel segno della continuità. RINNOVANDO all’amministratore accusato di turbativa d’asta oggi agli arresti domiciliari solidarietà e sostegno, il Gruppo per Cimbergo si dissocia dagli eventi di questi giorni e invita chiunque voglia esprimere il proprio dissenso, anche attraverso i mezzi di comunicazione, a farlo nei modi corretti ma fermi, «perché amministrare un piccolo paese in cui tutti ci si conosce non è cosa semplice, ma non per questo si deve essere sottoposti a una gogna mediatica senza precedenti che affonda non solo Gianbettino Polonioli sindaco ma l’intera comunità». •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1