CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.12.2017

Creativi sulle tracce dei giganti

Una delle fotografie premiate dal concorso
Una delle fotografie premiate dal concorso

Sono in larga parte residenti sulla sponda sinistra del fiume gli appassionati di fotografia e di natura che hanno dominato il 14esimo concorso fotografico «I guardiani del Parco. Gli alberi monumentali dalle radici alla chioma», una gara promossa dal Centro culturale del Parco Oglio Nord per dare risalto alle tante testimonianze naturalistiche ancora esistenti lungo l’antico confine tra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano. I fotografi si sono messi alla ricerca di esemplari delle specie di pianura più rappresentative (querce, platani, pioppi, bagolari), e degli esemplari che possono essere considerati monumentali per il particolare portamento o per la bellezza e ampiezza della chioma. Fusti giganti che nel territorio del Parco si possono ancora ammirare ai margini dei campi, nei boschi in riva al fiume, nei parchi e nei giardini delle ville e delle case di campagna. I premi? Nella categoria dilettanti e professionisti la giuria ha assegnato il primo premio (300 euro) alla fotografia «Il viaggio», scattata da Simone Aglioni di Urago d’Oglio. Al secondo posto (200 euro) «Sotto il ponte» del palazzolese Albino Chiari. Nella sezione riservata ai baby fotografi il primo posto (50 euro) è stato di Francesco Terzi di Rudiano per «Cucù», mentre tra gli 11 e i 18 anni ha vinto Greta Galdini di Lograto con «Abbraccio» (100 euro). Tra le scuole partecipanti ha fatto incetta di premi l’elementare Don Milani di Villachiara, che ha vinto le prime tre medaglie con le fotografie «Amico pioppo», «Tutti intorno all’albero» e «Primavera». La Casa del Parco di Torre Pallavicina ospita la rassegna delle immagini realizzare (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30) fino al 31 gennaio. • R.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1