CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.07.2017

Assoluti di braccio di ferro: Manuel tre volte campione

Manuel Battaglia (a destra), campione italiano di braccio di ferro
Manuel Battaglia (a destra), campione italiano di braccio di ferro

È un 27enne di Lonato, Manuel Battaglia, per tutti semplicemente «Roccia», il campione italiano 2017 di braccio di ferro. Roccia di nome e di fatto: 140 chili di peso e tanto, tantissimo allenamento in palestra per avere una massa muscolare vigorosa in grado di sviluppare il massimo sforzo in pochi secondi. Il titolo è arrivato al termine della finale nazionale che si è svolta a Monsano, in provincia di Ancona, un agguerrito confronto a cui hanno partecipato 200 atleti provenienti da tutta la penisola. Manuel è arrivato primo sia nella categoria +110 chili con braccio destro e sinistro che in quella assoluta con il destro. «Non ero tra i favoriti e quindi il risultato insperato ha riempito di grande gioia non solo me ma anche la mia compagna e i miei genitori». Un’impresa titanica contro fuoriclasse come il veronese Ernest Gasperini, una leggenda nella Federazione Italiana Braccio di Ferro, o Frank Lamparelli di Chioggia, detentore di più titoli assoluti mondiali.

«Come sono arrivato a questo risultato? Ho cominciato a partecipare a competizioni nel 2010. In questi anni ho vinto ben otto titoli italiani di categoria. Niente di regalato, sia ben chiaro - sottolinea Manuel - ma allenamenti costanti due volte la settimana in palestra e poi tutti i giorni a casa con gli attrezzi per sviluppare la massa muscolare. Un grazie particolare va al mio preparatore atletico Nicola Schivalocchi di Gavardo: senza di lui non ce l’avrei fatta». Manuel a settembre parteciperà di diritto, a Budapest in Ungheria, ai mondiali di braccio di ferro, difendendo i colori dell’Italia.

Il sogno tricolore potrebbe diventare iridato.

Roberto Darra
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1