CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.06.2018

Coldiretti «Agricoltura in ginocchio»

Addio alle riserve di fieno e medica, spianati i campi di mais, allagati prati e stalle, trascinati a valle i balloni di fieno. Sono gli effetti - spiega Coldiretti Brescia - del maxi nubifragio che nelle ultime 24 ore si è abbattuto sulla Valle Sabbia, da Barghe a Gardone Riviera, dove il maltempo continua a colpire con delle vere e proprie frustrate improvvise e violente causando danni ingenti anche a case e strade». «In venti minuti una bomba d’acqua ha investito la mia azienda agricola - racconta Armando Formenti di Agnosine - sembrava che qualcuno versasse acqua dal cielo come un fiume». «IN UN ATTIMO È arrivata l’acqua - aggiunge Stefano Vassalini di Preseglie - ero in macelleria e stavo svolgendo le operazioni ordinarie, l’acqua è entrata da sotto le porte ed ha allagato tutto». «Il nubifragio che ha colpito la Valle Sabbia - continua Coldiretti Brescia - arriva in un momento di forte maltempo che, a macchia di leopardo sta interessando la maggior parte dei comuni bresciani, dalla Valle Camonica fino alla bassa bresciana. A Manerbio sono morti annegati 1500 tacchini e oltre 18.000 polli a causa dell’allagamento dei capannoni di ricovero degli animali.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1