CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.01.2018

Corsi d’acqua sotto controllo scongiurate le inondazioni

Il Comune investe nella tutela idrogeologica del territorio
Il Comune investe nella tutela idrogeologica del territorio

Il Comune di Mazzano mette mano al reticolo idrico con importanti interventi su torrenti, pozzi irrigui e sul regime di scolo delle acque meteoriche, per garantire la sicurezza del territorio in caso di eventi meteo eccezionali, ma anche per meglio tutelare l’attività irrigua al servizio delle campagne. IL PRIMO MASSICCIO intervento recentemente messo a punto riguarda il torrente Marmoeria, a Mazzano. Nella frazione che dà il nome all’intero Comune - spiegano in municipio - si è proceduto a ripristinare il canale che attraversa la località San Zeno, con l’obiettivo di ottimizzare la funzionalità idraulica del corso d’acqua e ovviare a taluni inconvenienti igienici che attanagliavano la popolazione della zona sia durante le piene che le magre. Il tratto interessato dalle opere di manutenzione straordinaria e sistemazione degli argini, va dal parco pubblico di rotonda Paolo VI e l’immissione nel Naviglio Grande Bresciano, presso via Kennedy, per complessivi 780 metri. «L’alveo era malandato - spiega l’assessore Isabella Marchesini - e le ripe erose e sconnesse; inoltre l’espurgo e la profilatura del fondo nel tratto terminale a ridosso del Naviglio causavano problemi di esondazione quando pioveva molto e di stagnazione, con miasmi e cattivi odori nei tempi di secca; tutta l’area è stata sottoposta a migliorie funzionali ed estetiche, con una riqualificazione evidente. Quest’opera costata al Comune 150 mila euro - aggiunge Marchesini - insieme alla manutenzione straordinaria del rio Rudone, allo studio idraulico di via don Sturzo e all’intervento partito proprio in questi giorni sul torrente Rino, si inserisce in un pacchetto di azioni per regolamentare il flusso delle acque sulla frazione di Mazzano, obiettivo prioritario della linea della nostra amministrazione». «I LAVORI sul torrente Rino iniziati nei giorni scorsi – informa da parte sua l’assessore all’ambiente Alberto Ventura - si prefiggono la finalità di ripristinare dal punto di vista idraulico la sicurezza della frazione di Mazzano, specialmente la parte del paese a ridosso del monte Marguzzo; perciò il torrente sarà interessato per un tratto di 600 metri da opere di pulizia dell’alveo, rinforzo delle ripe e verranno creati alcuni tratti di muri di contenimento; infine verrà installata una griglia selettiva che ovvi agli inconvenienti di tappo costituito da fogliame e ramaglie». Il costo delle opere sul Rino è di 160.000 euro. Ma non finisce qui: è stato realizzato infatti nelle vicinanze del palazzetto comunale dello sport un nuovo pozzo che consentirà di irrigare i campi di calcio, facendo sì che non venga tolta acqua a beneficio delle coltivazioni e del consumo umano di acqua potabile. Costo dell’opera 30.000 euro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Claudio Cazzago
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1