CHIUDI
CHIUDI

10.03.2019

La rapina era una bugia: denunciata

Aveva raccontato ai carabinieri di essere stata bloccata e rapinata da due sconosciuti mentre percorreva con l’auto via Martiri della Libertà a Ospitaletto. Ma si era inventato tutto e così la denuncia è scattata a suo carico, una indiana di 33 anni, residente in paese. Secondo il racconto, la giovane era stata fermata e bloccata da due individui sconosciuti che viaggiavano a bordo di un’utilitaria. I rapinatori rovistavano nella sua borsetta prelevando venti euro per poi fuggire a gran velocità. I carabinieri hanno subito avviato le indagini, visionando le immagini degli impianti di videosorveglianza della zona e raccogliendo informazioni da alcune persone presenti nella zona all’orario indicato dall’immigrata. A CONCLUSIONE delle investigazioni, i militari di Ospitaletto hanno capito che la rapina era stata inventata, denunciando a piede libero la finta vittima.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1