CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.07.2018

«Sono pazzi questi romani» Le orde dei Celti alla riscossa

Guerrieri celti contro legionari romani: le battaglia simulate sono il momento «clou» del festival
Guerrieri celti contro legionari romani: le battaglia simulate sono il momento «clou» del festival

Un salto nel passato di oltre duemila anni per rivivere l’epoca dei Celti che, con i loro usi e costumi, abitavano l’attuale territorio bresciano. Questo sarà il festival «Celtic Days» che inizia domani a Ome, al Parco del Maglio Averoldi, dove fino a domenica la Confraternita del Leone ricrea l’atmosfera della vita passata dei Celti Cenomani e degli antichi Romani. Alla 19esima edizione, il festival nasce «dalla nostra passione per la storia locale, che cerchiamo di far rivivere in modo diretto con rievocazioni sia della vita quotidiana sia di episodi storici significativi», spiega il presidente dell’associazione Fabio Bari. OGNI PROPOSTA ha alla base «studi approfonditi su periodo ignorati dalla didattica scolastica - aggiunge Alessandro Marelli, dello stesso gruppo - in questo festival celtico metteremo in scena la Battaglia delle valli, durante la quale le tribù celtiche ribelli si opposero all’avanzata delle legioni di Roma». I quattro giorni al parco del Maglio Averoldi saranno anche densi di appuntamenti ludici, gastronomici, naturalistici e sportivi, con l’opportunità di visite guidate ai campi storici o di partecipare a dispute di combattimenti e all’esibizione di antichi mestieri al lavoro. Senza dimenticare i concerti che ogni sera proporranno «una nicchia di musica coinvolgente e insolita per il grande pubblico». TRA LE NOVITÀ che la Confraternita propone per ogni nuova edizione dei suoi eventi a questo festival celtico ci sarà l’opportunità di assistere ad un rito funebre, oltre che alla celebrazione di matrimoni celtici e a momenti di meditazione con i Druidi. In collaborazione con l’associazione culturale Borgo del Maglio sarà possibile assistere, all’interno del maglio funzionante, alla realizzazione di antiche fusioni orafe al sabato, mentre domenica torna l’esposizione di lame artigianali Damascus Brixia. L’inaugurazione sarà domani sera alle 19, con apertura degli stand gastronomici e del mercato di oltre 50 banchi di prodotti artigianali. Sabato e domenica il festival aprirà sin dal mattino, per chiudersi domenica alle 21 con il concerto dei Patricks. Il programma dettagliato è su www.confraternitaleone.com. •

Irene Panighetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1