CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.09.2017

I bersaglieri di corsa
verso un moderno
quartier generale

La presentazione della festa
La presentazione della festa

La casa natale del Beato Innocenzo di Niardo è ora in parte anche la sede della ricostituita sezione di Valle Camonica dell’Associazione nazionale bersaglieri grazie alla disponibilità del sindaco Carlo Sacristani che ha messo a disposizione dei fanti piumati una sala del grande complesso storico di contrada Sommavilla.

Ieri mattina il presidente Ruggero Mocchi, affiancato dai suoi consiglieri, dal vice presidente provinciale dell’Associazione Andrea Calebich, consiglieri, da Sacristani e dal presidente della Comunità Montana Oliviero Valzelli, ha presentato la manifestazione di domenica prossima che culminerà nell’inaugurazione della sede.

Mocchi ha prima reso onore al compianto Damiano Ducoli, che fra gli anni ’80 e ’90 fu presidente della sezione camuna dei bersaglieri che aveva la propria sede sempre a Niardo, per poi ricordare che l’associazione è stata rifondata dal luglio dello scorso anno, potendo contare attualmente su una sessantina di iscritti.

«I bersaglieri mancavano in valle - ha detto Mocchi - e sappiamo bene che quando partecipiamo alle varie manifestazioni portiamo allegria e simpatia, perché la corsa ed il cappello piumato sono sempre assai graditi. Domenica mattina, alla presenza del presidente nazionale Daniele Carozzi, dopo la sfilata dal monumento ai caduti (dalle ore 10,30) inaugureremo la nuova sede in Sommavilla e nel pomeriggio (ore 16) le nostre fanfare di Palazzolo ed Orzinuovi si esibiranno al campo sportivo di via Falger, dando vita anche ai celebri caroselli».L.RAN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1