CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.02.2018

Pistola e coltello,
svaligiato il
supermercato

Il supermercato rapinato in via Quarena:  i malviventi hanno atteso l’orario di chiusura per agire
Il supermercato rapinato in via Quarena: i malviventi hanno atteso l’orario di chiusura per agire

Serata da incubo e lunghi attimi di terrore per due giovani commesse al supermercato D-Più di Gavardo, minacciate con pistola e coltello: una coppia di rapinatori armati - a detta delle vittime, entrambi avevano un marcato accento bresciano - ha assaltato il punto vendita di via Quarena lunedì sera intorno alle 20, quando mancavano davvero pochi minuti alla chiusura. Colpo riuscito, purtroppo: i banditi sono arrivati e scappati a piedi con l’incasso di giornata, ancora da quantificare ma a quanto sembra compreso tra i due e i tremila euro. Non si esclude che poco lontano ci fosse un terzo complice ad aspettarli in macchina, per una programmata fuga in automobile. O la borsa o la vita: i due rapinatori hanno varcato la soglia con il volto già coperto da un passamontagna, il primo armato con un coltello, l’altro di pistola (forse un’arma giocattolo). MINACCIATE le due commesse, ovviamente terrorizzate, e costrette a svuotare le casse e a consegnare tutti i contanti, insomma l’incasso del giorno. È successo tutto in pochissimi minuti, sintomo forse evidente di una premeditazione, di un colpo studiato nei minimi dettagli e portato a termine nel momento giusto. Nel buio della sera, nessuno (a parte le povere cassiere) si è accorto della rapina. In pochi attimi è stato lanciato l’allarme, e altrettanto rapidamente sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Salò, a cui spettano le indagini. Al vaglio degli inquirenti le testimonianze delle due donne, visibilmente scosse ma ancora in grado di fornire dettagli importanti, come aver appunto segnalato l’accento bresciano dei due delinquenti in azione. Chissà se questo particolare potrà tornare utile ai militari, anche nel setacciare la «rosa» ipotetica dei sospettati. Saranno da verificare anche le immagini (per ora solo eventuali) che potrebbero essere state raccolte dalla telecamere del supermercato. Il D-Più di Gavardo si trova lungo una strada di certo molto trafficata, in via Quarena che in quel tratto è già strada Provinciale, ma in una zona tutt’altro che residenziale, di fronte alla falegnameria Portesi e alle Fonderie Mora, proprio accanto a Soliani Arredamenti: i carabinieri potrebbero comunque cercare di recuperare qualche altra testimonianza. Ieri intanto nessuna dichiarazione «pubblica» dall’interno del supermercato: dipendenti e dirigenti si trincerano nel più assoluto silenzio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1