CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.11.2017

Lumezzane:
grave
motociclista
di 15 anni

La moto dello studente 15enne
La moto dello studente 15enne

La scena dell’incidente ha fatto subito pensare al peggio ai soccorrito e alle forze dell’ordine arrivate sul posto a sirene spiegate. All’incrocio tra la principale via Montini e via Partigiani, a San Sebastiano di Lumezzane, uno scooter a terra, con i pezzi sparsi tutt’intorno sull’asfalto, e una Fiat Punto ferma, che aveva appena imboccato via Partigiani, a due passi da un negozio di componenti elettrici e di un ferramenta. Lo scontro che ha coinvolto lo scooter guidato da un quindicenne e l’utilitaria è avvenuto ieri poco prima delle 17.30, provocando una lunga coda di mezzi che si è poi lentamente dissolta.

LA DINAMICA non è ancora chiara, la Polizia locale di Lumezzane ha effettuato i rilievi, ma di certo c’è che il giovanissimo motociclista è ora ricoverato in serie condizioni all’Ospedale Civile di Brescia. Stando alla ricostruzione più probabile, il ragazzo a bordo della moto, studente al corso di operatore elettrico all’agenzia formativa «Don Angelo Tedoldi» del paese, stava scendendo via Montini da Sant’Apollonio verso San Sebastiano. Dal lato opposto, proveniva la Punto che si era immessa sulla corsia di preselezione per effettuare la svolta a sinistra. Forse il conducente pensava di avere il tempo necessario per completare la manovra, invece il motociclista sarebbe rimasto sorpreso dalla vettura finendoci contro per poi essere sbalzato per alcuni metri sull’asfalto. Nei secondi successivi alla caduta il quindicenne ha perso i sensi ed è stato poi rianimato sul posto dai sanitari di due automediche e dell’autolettiga da Villa Carcina allertate dopo la chiamata al 112. C’è apprensione per le condizioni dell’adolescente trasferito in codice rosso all’ospedale cittadino, mentre la moto accartocciata è stata accantonata in una vicina aiuola per la rimozione. F.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1