LA MANIFESTAZIONE

Ome, il marciapiede diventa una tela grazie ai bambini dell'Audiofonetica di Brescia

di Simona Duci
Altri eventi: inaugurazione della mostra antologica, tavola rotonda, laboratorio di Keita Nakasone con l’antico torchio di Gino Medici
I lavori dei bambini della scuola Audiofonetica
I lavori dei bambini della scuola Audiofonetica
Gessetti e creatività: opera d'arte collettiva nel piazzale delle scuole

Il Festival del fumetto da marciapiede continua fino a domenica 29 maggio. Per “Arte di strada: Fumetti e gessetti” ieri è stato messo a disposizione il piazzale delle scuole di Ome, che si è magicamente trasformato in una grande tela.
Venerdì il marciapiede ha fatto da canovaccio alla creatività di un centinaio di bambini della scuola Audiofonetica di Brescia che hanno voluto descrivere attraverso una performance collettiva sogni, pensieri, messaggi, trasformandoli in arte per l’occasione.

Il programma di sabato 28 maggio e le fotografie

Nella stessa giornata nel Borgo del Maglio alla Casa Museo Pietro Malossi è stata inaugurata la mostra antologica "Ho fatto del Ferro di lavoro la mia penna" che resterà visitabile fino al 12 giugno e il Fumetto dedicato a Francesco Gino Medici di Roberto Martinelli. Dopo la tavola rotonda hanno avuto luogo anche la performance e il laboratorio svolto dal famoso artista Keita Nakasone con l’antico torchio di Medici.

Il programma di oggi nella gallery, quello generale a questo link.