«Oro in Bocca», con Fratus alla riscoperta del selvatico

Dopo aver rotto il ghiaccio con il doppio appuntamento dello scorso weekend, la rassegna «Oro in bocca» - evoluzione del progetto Etica Festival - prosegue a ritmo spedito il percorso itinerante che fino a fine agosto toccherà le comunità montane di Valle Trompia, Valle Camonica, Valle Sabbia e Sebino Bresciano. Domattina ritrovo alle 9.30 a Nadro di Ceto, zona riserva delle incisioni rupestri, lungo il cammino di Carlo Magno. Dove ospite sarà Tiziano Fratus, scrittore e poeta bergamasco (classe 1975) che fra silenzi e meditazioni dialogherà con il giornalista Stefano Malosso. Inoltrandosi nelle foreste californiane e nei boschi dell’arco alpino, Fratus ha trovato casa: in un’età di confusione, nella quale la famiglia naturale era svanita e i punti cardinali della vita adulta faticavano a mostrarsi, si è tuffato nella dimensione selvatica del paesaggio. Tra le sue opere, «Giona delle sequoie», «Interrestràre», «L’Italia è un bosco». L’ingresso è gratuito, prenotazione consigliata scrivendo a prenotazioni.oroinbocca@gmail.com (info sul sito fondazioneprovinciadibresciaeventi.it). •

E.ZUP.

Suggerimenti