San Barnaba: per Aequalis Brescia Vasile e Pompili

Prende il via questa sera alle 21 in San Barnaba la prima edizione di Aequalis Brescia, un Festival di musica moderna e contemporanea in programma da oggi al 16 giugno prossimo. È una manifestazione promossa dall’associazione EDEA con lo scopo di diffondere la conoscenza della musica classica e promuovere la rappresentazione artistica nell’ambito del repertorio storico nazionale ed internazionale; il suo obiettivo primario è quello di coinvolgere unicamente soggetti di riconosciuta professionalità, ciascuno nei propri settori di competenza e, conseguentemente, di realizzare progetti di assoluta qualità. Il concerto inaugurale del Festival vede questa sera protagonista il violino di Anca Vasile Caraman, accanto al pianoforte di Enrico Pompili per un programma che va dal XX secolo fino a oggi, iniziando con la Sonata n. 3 in la maggiore op. 41 di Max Reger e continuando col primo dei tre compositori bresciani in programma, con la Sonata n, 3 in do maggiore di Franco Margola nei tempi Andante sostenuto – Allegro. Nella seconda parte il Divertimento funambolico e il Rondò fantasioso di Alberto Bonera e infine un brano di Paolo Ugoletti con «Solid Lines Solid Flies». Anca Vasile Caraman è una violinista molto nota nella nostra città, dove ha tenuto numerosi concerti. D’origine rumena, ha studiato anche in Italia all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, con Domenico Nordio. Il pianista Enrico Pompili è originario di Bolzano e insegna pianoforte al Conservatorio di Rovigo. Dopo l’inaugurazione di questa sera il Festival continuerà domani, stessa ora e stessa sede, con un programma dedicato a «Mikrokosmos, Makrokomos e altri mondi intermedi» realizzato da quattro giovani pianisti: Luca Benatti, Davide Zambelli, Sara Marin ed Emma Lolli.•. L.Fert.