«Metallurgica Group»: più sinergia per il futuro

Con la nuova Holding Metallurgica Group ancora più forza a sostegno del business delle due aziende del gruppo Forelli e vantaggi su diversi frontiMarco Gambarini e Giacomo Coglio impegnati nella nuova sfida
Con la nuova Holding Metallurgica Group ancora più forza a sostegno del business delle due aziende del gruppo Forelli e vantaggi su diversi frontiMarco Gambarini e Giacomo Coglio impegnati nella nuova sfida

Metallurgica San Marco spa e Cidneo Metallurgica spa danno vita a una nuova realtà: Holding Metallurgica Group srl. L'obiettivo è ottimizzare i costi e i processi di produzione, diminuire l'impatto ambientale e accorpare gli uffici acquisti e vendite per rafforzare la presenza nei mercati di riferimento e cercarne di nuovi, unendo le competenze e le capacità, ma anche di ampliare la produzione delle leghe speciali di ottone. «Le due aziende hanno alle spalle una governance solida e condivisa, tutti gli investimenti in ambito produttivo e tecnologico, le scelte commerciali e le politiche export sono sempre state fatte con una visione unitaria – spiega Marco Gambarini, presidente di MSM -. Oggi questa diviene anche strutturale: la competitività e le sfide richiedono un soggetto ancora più forte industrialmente, che coniughi le capacità tecniche e tecnologiche, la forza patrimoniale per affrontare gli sforzi necessari». Metallurgica San Marco e Cidneo Metallurgica fanno parte del Gruppo Forelli, che comprende anche Forelli Pietro srl e Tecnofor. La Cidneo nasce a metà degli anni ’50 e, sotto la guida delle famiglie Gambarini e Forelli, si specializza nei profili speciali personalizzabili: oggi conta 40 dipendenti e ricavi per circa 14 milioni di euro. MSM, è attiva dal 1972, sempre con la regia Gambarini-Forelli, realizza profili estrusi di taglia grossa e trafilati speciali con un livello di standardizzazione ampio, con oltre cento dipendenti; il fatturato supera i 200 milioni di euro. Inoltre, realizza produzioni massive di barra da stampaggio e per torneria. Le due realtà, entrambe con sede a Ponte San Marco di Calcinato, con «Holding Metallurgica Group» possono contare su due linee separate: la prima è dedicata al consolidamento della produzione standard di ciascuna azienda, la seconda all’incremento di produzione della gamma di leghe green a basso contenuto di piombo: per questo la Holding ha acquisito gli immobili dell’ex Imar a Calcinato, che diverranno il nuovo polo di sviluppo. «Msm ha avuto una crescita importante negli anni e le analisi in termini di economicità hanno portato alla decisione di creare il gruppo, per dare più remunerazione alle produzioni, razionalizzare i costi e accorpare fasi comuni», spiega Giacomo Coglio, membro del Cda in rappresentanza del Gruppo Forelli: gli altri componenti sono Piero Forelli, Riccardo Cominotti, Federico Nicoli Cristiani, oltre a Gambarini. Anche se alle spalle ci sono materiali con caratteristiche metallurgiche e meccaniche diverse, il mondo nel quale si sono mosse le due aziende è quello degli ottoni: sarà ottimizzato il processo produttivo, accorpando alcuni reparti, riducendo costi e impatto ambientale, della sezione meccanica e dell’assistenza tecnica. «La nascita di Metallurgica Group darà valore aggiunto a entrambe le società: la produzione di Cidneo è di nicchia, quindi un'azienda come Msm permetterà di rendere profittevoli anche gli speciali. La forza di Cidneo nell'export, che vale l'80% del fatturato, offrirà nuove opportunità», dice Coglio. Gambarini parla di «progetto ambizioso, con una delicata riorganizzazione interna e una nuova visione globale aziendale».•. © RIPRODUZIONE RISERVATA