L’EDITORIALE

Vittoria che vale anche fuori dal campo

È una vittoria straordinaria. Che lancia un messaggio non solo da un punto di vista sportivo, ma anche per quanto riguarda l’Italia come Paese. Con i suoi grandi punti di forza che per una volta hanno soppiantato gli atavici difetti che ci vengono troppo spesso imputati. La forza del gruppo, la creatività, la capacità di soffrire, l’idea di porsi una meta anche al di sopra di quello che parrebbe logico pensare, sono le attitudini che fanno grandi gli uomini di Mancini ma anche ognuno di noi in ogni contesto. Per una volta non abbiamo pensato alla furbizia o a qualche scorciatoia per arrivare alla meta. Anzi, lealtà e coraggio sono state le nostre armi vincenti. Vedendo sventolare il tricolore a Wembley non possiamo non pensare a quelle bandiere che apparivano sui nostri balconi di casa quando le piazze erano deserte a causa della pandemia. Anche allora era uscita la parte migliore del popolo italiano. Ecco, questa vittoria non deve durare un giorno ma deve guidarci nei prossimi mesi sulla strada della rinascita e della ripartenza. Ci sono grandi sfide che ci attendono. Con i valori visti nella notte londinese siamo certi che vinceremo anche fuori dal campo.

Maurizio Cattaneo

Suggerimenti