Game

Dry Drowning, noir futuristico: il detective Foley indaga nella città di Nova Polemos

La nuova avventura grafica Dry Drowning  ha conquistato giocatori e critica e si tratta di una dei primi titoli internazionali made in Italy. Il gioco infatti è stato sviluppato da Studio V, una piccola compagnia con sede a Roma fondata nel 2016 da Giacomo Masi e Samuele Zolfanelli. Il loro primo gioco è questo noir futuristico dal titolo accattivante, uscito ancora nel 2019, e ora è finalmente disponibile per Pc e Nintendo Switch. Una produzione convincente che dipinge con maestria un ipotetico futuro costellato da tensioni politiche e sociali che si basano sulla realtà di tutti i giorni. Con questa nuova versione Dry Drowning punta a coinvolgere i giocatori più esperti e poter essere dunque apprezzato in tutto il mondo.

 

LA STORIA. Ambientato nel 2066 a Nova Polemos, una fittizia città del Nord Europa, si vestono i panni di Mordred Foley, un detective privato che svolge la sua mansione in compagnia della sua fidata assistente, Hera Kairis. Il gioco parte subito con un misterioso omicidio con il quale Foley e Kairis vengono catapultati nella tetra ambientazione di una città futuristica dove l'opinione pubblica è messa a tacere e il governo esercita la propria autorità con violenza e repressione. Violenze nei confronti dei più poveri, attacchi xenofobi e fucilazioni di migranti alle frontiere fanno da contorno alle indagini dei due investigatori, immergendo il giocatore in mondo distopico, ricco di spunti di riflessione.

 

IL GAMEPLAY. La giocabilità di questo titolo è relativamente semplice e prende spunto da altri titoli del suo genere: il giocatore deve visitare alcune sezioni della mappa e deve parlare con i vari personaggi che popolano la tetra Nova Polemos, i quali possono dare al giocatore informazioni e dettagli sul mondo circostante. Tali elementi vanno uniti con le fasi di esplorazione, dove Foley avrà la possibilità di analizzare il mondo di gioco e di assicurarsi di trovare indizi utili per le indagini. Uno dei punti vincenti di Dry Drowning è infatti la sua capacità di mettere il giocatore di fronte a decisioni che avranno in qualche modo conseguenze tangibili in rapporto allo svolgimento degli eventi.

Massimo Dagli Orti