Angela Kinczly in studio
«Amore disperato» di Nada
Interpretazione da applausi

Angela Kinczly - Amore Disperato

«Sembra un angelo caduto dal cielo/com'è vestita quando entra al Sassofono Blu». Un incipit che sembra scolpito nelle parole per descrivere non solo Nada Malanima che portò al successo questa canzone nel 1983, ma anche la figura umana e artistica di una cantautrice di qualità rarissima come Angela Kinczly, che non vediamo l'ora di rivedere su un palco in un teatro o sotto le stelle.

L'artista che all'anagrafe si chiama Angela Scalvini (ma è grande il fascino di questo cognome non solo d'arte: viene dal cognome ungherese del nonno materno) è una chitarrista, un'interprete di sottile sensibilità e una cantautrice che spesso ha intrecciato le sue visioni in musica con quelle di altre poetesse, attrici e autrici, come Beatrice Faedi e Maria Zanolli.

Laureata in lingue e letterature straniere, Kinczly è un'appassionata divulgatrice  della tradizione linguistica anglo-americana. Il quinto e ultimo album «Silent», inciso da Ritmo&Blu Edizioni Musicali - etichetta che fa capo all’omonimo studio di Stefano Castagna a Pozzolengo, è un'avventura complessa dentro la poetica di Emily Dickinson in 11 canzoni inedite.

La polistrumentista ha suonato nell'album chitarra classica,  clarinetto, harmonium e pianoforte, accompagnata da Giacomo Papetti, Filippo Sala, Riccardo Barba e Stefano Castagna, che è anche produttore artistico.  «The Legendary Indian Aquarium», «Phoenix», «La visita» e «Tense Disorder» sono tutti i precedenti dischi, mai esercizi di stile e nulla più, ma ognuno di essi scrigno di qualche tesoro ben visibile o semi-nascosto. Per il ciclo «Reagiamo alla paura -Musica dalla camera» di Bresciaoggi,  Angela aveva regalato al pubblico le gemme contenute in  «The Proudest Trees»

«Non c’è stato un intento monografico programmatico, una selezione motivata delle poesie, sono tutte buone, io le ho seguite che già cantavano da sole, sono stata complice» ha spiegato divertita e ispirata  la cantautrice a proposito dell'ultimo album che è acquistabile sul sito gtmusic.it/it oltre che in digital download e streaming sulle principali piattaforme digitali. 

 

 

 

 

Sara Centenari