CHIUDI
CHIUDI

25.10.2020

Banda del bancomat, altro buco nell’acqua

Il bancomat di Ubi Banca preso di mira dai malviventi
Il bancomat di Ubi Banca preso di mira dai malviventi

L’elenco dei colpi al bancomat sfumati nella Bassa si allunga. Nella notte tra giovedì e venerdì la banda ha preso di mira l’erogatore di banconote di via Roma, a Remedello. A finire nel mirino lo sportello di Ubi Banca, ma il box blindato ha resistito e alla fine i ladri sono stati costretti a dileguarsi senza riuscire a piazzare la carica esplosiva. AD ACCORGERSI dei segni del blitz sfumato sono stati i dipendenti della filiale la mattina al momento di recarsi al lavoro, così hanno allertato i carabinieri della stazione di Isorella. I militari hanno acquisito le immagini delle telecamere della rete di videosorveglianza. Non è ancora del tutto chiaro se la banda volesse scardinare il bancomat dalla nicchia o semplicemente, come appare decisamente più plausibile, stesse cercando una fenditura dove piazzare l’esplosivo. Di certo non hanno oscurato le telecamere posizionate in direzione dell’erogatore di banconote, ma hanno armeggiato con qualche arnese da scasso attorno alla cassa. Tutto inutile. Nonostante gli sforzi, visto che hanno realizzato un foro a fianco dell’erogatore di banconote, in modo da poter inserire la «marmotta», un ordigno artigianale che attraverso una sottile barra metallica viene inserito appunto nella fessura del bancomat, alla fine sono scappati. Forse spaventati dall’arrivo di qualcuno hanno desistito e sono fuggiti a bordo di un’automobile parcheggiata nel piazzale di fronte alla banca. Al momento è impossibile dire cosa ha provocato la fuga del commando, visto che l’allarme non ha suonato. La scorsa notte intanto è stato messo a segno un doppio assalto ad altri due sportelli dell’Alto Mantovano. Prima i malviventi hanno cercato di far saltare il forziere della Banca popolare di Verona a Volta Mantovana, intorno alle 2, e mezz’ora dopo si sono spostati al bancomat della Bcc del Garda di Castiglione. In entrambi i casi la banda ha fallito i colpi. Stando alle telecamere di videosorveglianza e quelle di lettura targhe, pare che il Suv sul quale i ladri sono fuggiti sia lo stesso utilizzato per assaltare, poco più di dieci giorni fa, il l’erogatore di banconote del Credito Bergamasco di viale Europa a Montichiari. Con ogni probabilità si tratta della stessa banda, che però sembra non avere molta fortuna visto che gli ultimi tentativi non sono andati a segno. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1