CHIUDI
CHIUDI

22.05.2019

Carpenedolo,
un assessore
ai domiciliari

La polizia locale controlla l’auto guidata da Zonta
La polizia locale controlla l’auto guidata da Zonta

Nessuno si sbottona sulla natura del reato alla base del provvedimento, anche se è possibile che si tratti di violazioni (ovviamente serie) delle norme sulla circolazione stradale, ma è certo che da ieri l’assessore ai Lavori pubblici di Carpenedolo, Maurizio Zonta, si trova agli arresti domiciliari. E che il suo fermo è stato anche piuttosto movimentato: in attesa della «direttissima» nel Tribunale di Brescia che stamane dovrà confermare o meno il provvedimento restrittivo, l’esponente della giunta di Forza Italia guidata dal sindaco Stefano Tramonti si trova costretto a casa. ZONTA è stato bloccato ieri mattina poco prima delle 12 in via Madonnina, la strada che collega Montichiari a Carpenedolo, al termine di un breve inseguimento tra una pattuglia della polizia locale di Montichiari e l’amministratore che, al volante di una Fiat 500, non si sarebbe fermato all’alt degli agenti. La locale è riuscita a fermare Zonta, e per non ostacolare il transito degli altri veicoli i poliziotti hanno fatto accostare l’utilitaria che guidava in una strada secondaria. Visto l’orario di punta, la scena è stata notata da molti passanti, alcuni dei quali, residenti a Carpenedolo, hanno riconosciuto l’assessore del loro Comune. Che non si spostava con un’autovettura di proprietà, ma con un veicolo di cortesia appartenente a una nota azienda della zona. Terminati gli accertamenti è scattato l’arresto, e adesso, naturalmente, si aspetta di conoscere le esatte motivazioni del provvedimento che emergeranno stamane. A quattro giorni dalle elezioni, per l’amministrazione comunale uscente questo colpo di scena rappresenta una vera «tegola», che si aggiunge ai problemi che l’ente locale ha dovuto affrontare negli ultimi tempi: la vicenda dei lavori contestati in piazza Europa e i due esposti sul tema inoltrati da alcuni cittadini alla Procura e all’Autorità nazionale anticorruzione. Maurizio Zonta, per pochi giorni ancora assessore ai Lavori pubblici, è anche candidato come consigliere comunale nella lista civica che sostiene la rielezione a primo cittadino di Stefano Tramonti. •

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1