CHIUDI
CHIUDI

14.07.2020

Ciliverghe, la bonifica della «bomba ecologica» rischia l’ennesimo stop

La bonifica della discarica di Ciliverghe rischia un nuovo stop
La bonifica della discarica di Ciliverghe rischia un nuovo stop

L’attesa bonifica della «bomba ecologica» di Ciliverghe slitta ancora. Reperiti i fondi per la messa in sicurezza della discarica dismessa, il progetto sembrava a una svolta, invece bisognerà attendere il giudizio del Tar sul ricorso presentato da «Unirecuperi», l’impresa specializzata giunta seconda nella graduatoria di assegnazione dei lavori affidati all’«Ambienthesis», la società che si è aggiudicata il bando. I GIUDICI hanno respinto la richiesta di sospensiva, ma ritenendo la questione meritevole di approfondimento giuridico hanno fissato la sentenza di merito alla prossima udienza. Il braccio di ferro legale ruota attorno a due questioni. Nessuna delle due aziende ha prodotto il piano di scavo, uno studio non obbligatorio ma entrato ormai nella prassi di documenti da presentare come referenza. C’è poi la questione del trattamento delle acque. Il progetto ipotizza un serbatoio per la raccolta dei liquidi prodotti dal contro-lavaggio dei filtri dell’impianto che comporta degli oneri aggiuntivi collegati allo smaltimento. Occorre quindi chiarire, prima della sottoscrizione del contratto, a chi spetta quest’onere. Un’altra proposta di Ambienthesis prevede l’innesto di una tubazione di scarico dell’acqua meteorica nella roggia Mazzanesca ramo Bettole a Mattina. È necessario però valutare la compatibilità della soluzione con le prescrizioni del Consorzio Bonifica Chiese». Sono questi i dubbi che dovranno essere chiariti prima di procedere con la bonifica del sito di Ciliverghe. L’intervento si prefigge il ripristino della copertura impermeabilizzante della discarica, la messa in sicurezza della falda e l'adeguamento e l'integrazione dei sistemi di prelievo del percolato e di captazione del biogas. L’operazione riguarda il bacino di smaltimento di 70 mila metri quadrati lungo la tangenziale sud a Ciliverghe. Nella discarica dismessa tra il 1979 e il 1989 era stato conferito un milione di metri cubi di rifiuti urbani.

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1