CHIUDI
CHIUDI

17.09.2020

Da otto anni inquinava le fognature di Manerba

Da otto anni smaltiva abusivamente reflui non depurati nella rete fognaria. Ieri al termine di un’articolata attività ispettiva è scattato a Manerba il sequestro dello scarico di un azienda agricola specializzata nella produzione di di vino e birra. I sigilli giudiziari sono stati apposti dalla squadra reati ambientali della Procura. L’operazione rientra nella campagna di controlli avviata otto mesi sul territorio bresciano che fino ad oggi ha portato al deferimento di 17 aziende. I titolari della cantina di Manerba sono stati denunciata per scarico non autorizzato. Le indagini hanno appurato che le acque provenienti dal ciclo produttivo e dalla pulizia degli impianti venivano smaltite nella fognatura. I sopralluoghi che proseguiranno nelle prossime settimane in Franciacorta, Valcamonica e Valle dell’Oglio, stanno portando alla luce un fenomeno di illegalità diffusa di imponente portata alimentato dall’annosa carenza di controlli sulle autorizzazioni. •

S.DUC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1