L’alloggio è allagato: lo trovano senza vita nella vasca da bagno

Leno: i carabinieri della stazione
Leno: i carabinieri della stazione

Gli accertamenti medico legali hanno fatto piena luce sulla disgrazia avvenuta l’altra notte in un appartamento in via Capirola a Leno. Ad uccidere un 50enne trovato senza vita dai carabinieri è stato un infarto. A lanciare l’allarme è stato un vicino di casa, preoccupato dai copiosi rivoli di acqua che filtravano dalla porta della vittima. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri della stazione di Leno che una volta entrata nell’appartamento ha trovato il 50enne ormai senza vita riverso nella vasca da bagno. I militari hanno subito escluso l’ipotesi di un omicidio o di un incidente domestico. L’ipotesi della morte naturale è stata confermata anche dalla visione anche delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della zona. Nessuna persona era stata immortalata all’ingresso del condominio. I carabinieri nel corso del sopralluogo hanno chiarito anche la circostanza del rubinetto della vasca da bagno sradicato dalla tubazione da dove è cominciata a sgorgare acqua. La vittima quando si è sentita male ha cercato di alzarsi dalla vasca aggrappandosi con forza al rubinetto che è stato strappato dal muro provocando l’allagamento. Ultimati i rilievi dei carabinieri, il magistrato di turno non ha ritenuto necessario disporre l’autopsia firmando subito il nullaosta alla sepoltura del 50enne che abitava da solo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

V.MOR