CHIUDI
CHIUDI

04.08.2019 Tags: Ghedi

Lavoro nero e poca sicurezza, chiuso il Florida

Carabinieri davanti alla discoteca Florida di Ghedi
Carabinieri davanti alla discoteca Florida di Ghedi

Da una parte sequestri, arresti e denunce all’esterno; dall’altra, all’interno, una serie di irregolarità gestionali. Un mix letale: venerdì sera, alla vigilia di una nuova serata che si prevedeva affollata, un provvedimento del sindaco di Ghedi ha comunicato la sospensione della licenza ai gestori del «Florida». Il giro di vite è arrivato in seguito a un controllo amministrativo sulla sicurezza, ma dalla Compagnia dei carabinieri di Verolanuova ricordano anche l’attività svolta dall’Arma negli ultimi due anni, ovvero la serie di operazioni di polizia all’esterno e nei dintorni della discoteca, e che dal 2018 a oggi hanno portato a diversi arresti per spaccio di droga e al sequestro di grandi quantitativi di pasticche di Lsd e Mdma; senza dimenticare la cocaina e l’hashish. Venendo all’ultimo intervento che ha portato alla sospensione della licenza, l’ispezione amministrativa nel Florida è stata effettuata da carabinieri del Nucleo antisofisticazione e sanità di Brescia e del Nucleo Ispettorato del lavoro affiancati dagli ispettori del lavoro di Brescia, dai militari della stazione di Ghedi e dell’Aliquota operativa della Compagnia di Verolanuova specializzata nel controllo del rispetto delle norme in materia di pubblici spettacoli e prevenzione incendi. Le violazioni contestate? Si parte dall’impiego di manodopera in nero: 4 lavoratori da parte della società che gestisce la discoteca e altri 4 da una sub appaltataria per oltre 30 mila euro di sanzioni. La seconda società è stata anche colpita da un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. CI SONO state sanzioni minori anche per una società che fornisce buttafuori, mentre il Nas sta definendo gli accertamenti sui 7 punti ristoro del locale. Gli esiti più importanti sono derivati dal controllo del rispetto della normativa antincendio e sull’agibilità dei locali: uscite di sicurezza chiuse da un lucchetto, l’assenza di un servizio di vigilanza antincendio obbligatorio per legge, la mancanza di un Certificato prevenzione incendi che includa la parte esterna e il sovraffollamento del locale: nella notte tra il 27 e il 28 luglio si sono registrate oltre 4.000 presenze a fronte delle 2.000 per le quali il Florida ha l’agibilità. La relazione inviata al Comune di Ghedi da parte della Compagnia carabinieri ha portato poi alla sospensione della licenza, e la discoteca ha dovuto chiudere i battenti; almeno fino al ripristino delle condizioni di sicurezza, che però dovranno essere valutate da esperti. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1