CHIUDI
CHIUDI

23.09.2020

Roncadelle è
nelle mani di
Groppelli

Il neo primo cittadino Roberto Groppelli e la sfidante Elisa Regosa Il centrosinistra resta al governo del Comune di  Roncadelle
Il neo primo cittadino Roberto Groppelli e la sfidante Elisa Regosa Il centrosinistra resta al governo del Comune di Roncadelle

Per una manciata di voti il centrosinistra riesce a restare al governo di Roncadelle. Esattamente 140 preferenze hanno separato il nuovo sindaco Roberto Groppelli dalla sfidante del centrodestra Elisa Regosa che puntava a uno storico ribaltone. «Abbiamo comunque raggiunto un ottimo risultato ampliando la percentuale di consensi – osserva Elisa Regosa, assistente dell’europarlamentare Oscar Lancini –. Ci siamo guadagnati questi voti con la nostra forza, ora faremo un’opposizione che non concederà sconti». SECONDO LA CANDIDATA di centrodestra il successo della coalizione di Groppelli è stato tattico e non di sostanza: «Se il centrosinistra di Roncadelle non avesse fatto un cambio di candidato in corsa e si fosse presentato con due liste separate, allora avremmo vinto noi». Dopo una mattinata di spoglio al cardiopalma, l’avvocato civilista Roberto Groppelli è ovviamente emozionato per il successo, ma trova la lucidità per mettere subito a fuoco gli obiettivi prioritari del suo esecutivo. «La cosa più importante, ora, è garantire che tutti i servizi scolastici da lunedì prossimo possano tornare a pieno regime, soprattutto la mensa scolastica – afferma il neosindaco, che prosegue – tutto ciò che negli altri anni sembrava banale e scontato, in un periodo di pandemia non lo è affatto». La riqualificazione del Municipio e via Roma sono altri due temi in agenda. «LA FACCIATA della residenza comunale verrà rifatta e l’edificio verrà reso antisismico, abbiamo già pronto il progetto. I lavori al municipio – spiega Groppelli– sono parte di un quadro di interventi più ampio (che invece è ancora in fase di elaborazione) per la riqualificazione di tutta via Roma». Il sindaco ha già le idee chiare: «Sicuramente la via principale del paese rimarrà a doppio senso di circolazione, ma con una pista ciclabile e percorsi pedonali a livello al posto dei marciapiedi». Il neosindaco assicura che le scelte saranno «prese nell’interesse di tutta la comunità, anche dei cittadini che non mi hanno votato. Non vedo l’ora di poter incontrare tanta gente al mercato del giovedì al parco Cono Ottico. Ringrazierò le tante persone che ci hanno sostenuto, ma garantirò che lavorerò per il bene di tutti anche di chi ha preferito gli altri». Nonostante un duello combattuto fino alla fine, voto su voto, la distribuzione di seggi tra maggioranza e opposizione in Consiglio Comunale non cambierà rispetto agli ultimi 5 anni. Oltre al neosindaco Roberto Groppelli, infatti, i consiglieri di maggioranza rimarranno 8 e quelli all’opposizione 4, con la differenza che tutta l’opposizione sarà fatta dal centrodestra, dato che a questa tornata elettorale non si è presentato alcun «terzo incomodo»: nel 2015 la lista Pro Lombardia Indipendenza era riuscita a piazzare un consigliere, l’allora candidato sindaco Alessandro Cresoli. Groppelli ha già scelto la sua vice: si tratta di Nadia Belleri. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Gavazzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1