CHIUDI
CHIUDI

21.09.2019

Scarica di liquami: alta tensione e malori

La striscia di liquami putridi persa dalla cisterna del trattoreIl tanfo penetrante ha provocato malori  tra  i residenti della zona
La striscia di liquami putridi persa dalla cisterna del trattoreIl tanfo penetrante ha provocato malori tra i residenti della zona

Puzza, malesseri e alta tensione. Esasperati dall’ennesima perdita di liquami sulla strada, i residenti di via Manzoni e via Gavardina a Calcinatello si sono scagliati contro i due operai incaricati di ripulire l’asfalto imbrattato da una poltiglia marrone dall’odore nauseabondo. Ad evitare il peggio è stato il tempestivo intervento della Polizia locale intercomunale, ma l’episodio testimonia la rabbia della comunità della frazione di Calcinato in ostaggio del transito di gessi di defecazione prodotti dall’azienda Wte. ALLE 7,30 UN MEZZO agricolo ha perso una parte consistente del proprio carico di liquami che si è riversato nelle due stradine. Il tanfo ha provocato malesseri a decine di persone che hanno accusato nausea e conati vomito. Sette i residenti che si sono rivolti al pronto soccorso di Montichiari. Tra questi una bambina trasferita in Pediatria al Civile. L’impresa che si occupa del trattamento dei gessi di defecazione ha inviato due operai per ripulire l’asfalto. La coppia di addetti è stata aggredita verbalmente dai residenti. Per fortuna in via Gavardina e via Manzoni sono intervenute con prontezza due pattuglie della polizia intercomunale di Calcinato, Bedizzole e Lonato. Gli agenti hanno raffreddato gli animi. LE OPERAZIONI di rimozione dei fluidi putridi persi dal mezzo agricolo che sarebbero dovuti essere sparsi nei campi, sono state complesse al punto di richiedere l’impiego di un'autospazzatrice. La morsa del tanfo si è allentata solo nel primo pomeriggio. Gli agenti della Polizia locale intercomunale, tra l'altro, hanno identificato il conducente del trattore con cisterna a rimorchio che è stato multato. Stando alla ricostruzione della dinamica dell'incidente, la perdita dei gessi di defecazione sarebbe riconducibile alla rottura di un bocchettone. Non è la prima volta che i cittadini della zona che hanno costituito anche il comitato «Calcinato basta odori» lamentano l’acre puzza che a fasi alterne si solleva dalle campagne. Oltre ad altri incidenti che nel corso degli ultimi anni hanno provocato disagi olfattivi e alla viabilità della frazione della cittadina della Bassa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1