CHIUDI
CHIUDI

18.02.2020

Semina il
panico armato
di ascia

Il nigeriano armato di ascia
Il nigeriano armato di ascia

È un 38enne immigrato irregolare la vittima di un’aggressione a colpi di ascia da parte di un extracomunitario che ieri pomeriggio ha seminato il panico a Castiglione. Lo straniero è ricoverato in ospedale per una profonda ferita all’avambraccio sinistro. La prognosi è di 20 giorni. Secondo quanto ha raccontato ai carabinieri il 38enne, su cui si stanno effettuando accertamenti per stabilire il luogo di dimora, si trovava a passare per caso quando il nigeriano lo ha aggredito. Lui, per ripararsi il volto, ha alzato il braccio sinistro ed è stato raggiunto da un colpo con il manico dell’ascia. O.B. il 29enne nigeriano è in stato di fermo accusato di strage. Prima dell’aggressione avvenuta attorno alle 17, l’africano residente a Desenzano, ma di fatto ospite di connazionali a Calcinato, si è presentato davanti alla vetrina del mobilificio Volonghi in via Giuseppe Mazzini, e ha iniziato a prenderla a sassate. Dopo essersi allontanato a piedi, ha fatto ritorno poco dopo, ma questa volta armato di un’ascia con la quale ha continuato a distruggere i cristalli. Poi si è accanito anche contro un’auto e due furgoni in sosta. Alla fine è stato bloccato e arrestato dai carabinieri. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1