CHIUDI
CHIUDI

04.07.2020 Tags: Montichiari

Sfondano il vetro e fanno razzia di biciclette

La vetrata finita nel negozioGli stalli senza bicicletteLa vetrina sfondata dal pesante tombino rimasto a firmare l’impresa
La vetrata finita nel negozioGli stalli senza bicicletteLa vetrina sfondata dal pesante tombino rimasto a firmare l’impresa

Ha tutta l’aria di essere un furto su commissione quello messo a segno la scorsa notte in un negozio di biciclette in viale Europa a Montichiari. Intorno alle 4.30 di ieri una banda di tre uomini ha preso di mira il rivenditore «Hobby bike» di bici professionali e mountain-bike. I malviventi con il volto coperto da passamontagna hanno fatto irruzione nel locale servendosi di un tombino preso nelle vicinanze e scagliato contro il vetro della porta d’ingresso. I LADRI si sono diretti velocemente alle bici ritenute di maggior pregio portandosi via 15 bici professionali da corsa e mountain-bike, le hanno caricato su un furgoncino e si sono dileguati per le strade di Montichiari. Il proprietario del negozio è arrivato poco dopo in viale Europa avvertiti da alcuni vicini che avevano sentito strani rumori e si erano insospettiti. Il titolare ha trovato le vetrine in frantumi, danni all’interno del locale e ben 15 biciclette scomparse. Il valore complessivo della refurtiva è di oltre 45mila euro. Il proprietario, originario di Leno ma che vive a Montichiari da qualche anno, ha sporto denuncia alla stazione dei carabinieri. I militari dell’Arma hanno avviato le indagini con la raccolta delle testimonianze di alcune persone; elementi utili saranno di sicuro forniti dalle telecamere di videosorveglianza dei numerosi negozi della zona e delle telecamere posizionate sui varchi dei princiapli punti di accesso alla cittadina. Non è la prima volta che il negozio di biciclette viene preso di mira. Circa tre anni fa erano state rubate 25 bici, per un valore di 75 mila euro, e un’altra volta 12 anni prima. Nella più recente occasione, però, i carabinieri di Montichiari grazie ad una scrupolosa indagine erano riusciti a recuperare in un capannone 9. Poco prima del lockdown, in via Papa Giovanni XXIII a Rezzato, era stata compiuta un’altra spaccata ai danni di un negozio di biciclette, i malviventi avevano preso due bike e due biciclette professionali da corsa, per un valore di circa 14 mila euro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1