CHIUDI
CHIUDI

15.06.2019

Strada killer: ci sono i soldi, non il progetto

La scena dell’incidente accaduto ieri pomeriggio a Orzinuovi lungo la pericolosa Sp2Il Tir contro il quale si è schiantata l’auto della vittimaDoriana Maria Serbu
La scena dell’incidente accaduto ieri pomeriggio a Orzinuovi lungo la pericolosa Sp2Il Tir contro il quale si è schiantata l’auto della vittimaDoriana Maria Serbu

Doriana Maria Serbu, la ventenne rudianese morta giovedì a Orzinuovi sulla Sp2 nello scontro con un tir, potrà essere salutata per l’ultima volta questa mattina, 15 giugno, a Chiari, nella casa del commiato di via Rudiano. Non si sa ancora se sarà effettuato l’espatrio della salma, la giovane era originaria di Sibiu, in Romania. DORIANA avrebbe compiuto 21 anni il 22 dicembre, è morta a bordo della sua Daewoo Matiz finita contro un tir Scania guidato da un camionista moldavo sulla Sp2 che collega Roccafranca a Rudiano. Nonostante il tentativo di quest’ultimo di evitarla, non c’è stato nulla da fare. Tantissime le testimonianze di affetto che stanno arrivando ai familiari anche attraverso i social. Doriana, come raccontano gli amici, «era una ragazza tutto fare, sempre attiva e disponibile con tutti». Lavorava al Café del Mar di Rudiano, ma da qualche giorno si era trasferita da Rudiano a Orzinuovi. Intanto si susseguono le polemiche sulla sicurezza di questa strada già particolarmente pericolosa, ma sempre più problematica dopo l’aumento del traffico diretto al casello di Brebemi. La strada è al centro di un ampliamento e messa in sicurezza della Provincia, con i Comuni di Orzinuovi e Roccafranca. Ma i lavori non sono ancora iniziati, poiché si attende ancora la progettazione. Antonio Bazzani, consigliere delegato per la Provincia per la viabilità: «In un momento tanto drammatico, da genitore posso solo immaginare che cosa provi la famiglia di questa sfortunata ragazza. Di certo c’è che la provinciale sarà rifatta presto, con un investimento di 7 milioni di euro, sei nostri, 800 mila euro di Orzinuovi e 200 mila euro di Roccafranca. Sono felice che il sindaco di Roccafranca Marco Franzelli annunci pugni sul tavolo in Regione e miglioramenti del progetto: non aspettiamo altro. Quanto alla situazione della Provincia, l’amico e senatore Gianpietro Maffoni, sindaco di Orzinuovi, sa bene che questo è uno dei pochissimi interventi che abbiamo potuto finanziare dopo averlo messo tra le priorità. Molto dipenderà da quello che il Governo vorrà fare per ridare dignità alle Province, dopo che inizialmente era stata derubricata dagli enti eleggibili». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1