CHIUDI
CHIUDI

30.11.2020

Vittime della strada Lo sfregio della stele è una ferita collettiva

Il monumento alle vittime della strada vandalizzato l’altra sera
Il monumento alle vittime della strada vandalizzato l’altra sera

Si è riaperta la ferita di chi ha perso un familiare o un amico in un incidente. Sabato sera i vandali si sono accaniti contro il monumento dedicato alle vittime della strada di Trenzano. Approfittando delle vie deserte per il coprifuoco del lockdown, un gruppo di ragazzini ha sfregiato la stele alla memoria. I vandali hanno ribaltato i vasi, spezzato i fiori e imbrattato la lapide con scritte e disegni in vernice spray. Lo sfacelo è stato scoperto dai residenti subito dopo il raid. L’episodio è stato segnalato alla Polizia locale e ai carabinieri, che in queste ore stanno cercando di risalire agli autori del blitz. La notizia si è diffusa rapidamente sul web suscitando un’ondata di indignazione. L’amministrazione comunale ha espresso pubblicamente sulla pagina Facebook istituzionale «il proprio sdegno per il gesto inqualificabile compiuto da ignoti al monumento dedicato alle vittime della strada ed esprime la propria vicinanza a quanti si sono sentiti offesi». Anche le associazioni dei parenti delle vittime della strada hanno puntato il dito contro la mancanza di valori che «alimenta preoccupazione sociale anche e soprattutto alla luce del difficile momento vissuto per la pandemia». •

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1