L'OPERAZIONE

Calcinato, perquisizioni e sequestro di droga al campo nomadi

La perquisizione, eseguita dai carabinieri della Compagnia di Desenzano del Garda, e due unità cinofile con i cani Aik e Tamara, ha portato al sequestro di stupefacente, denaro in contanti e materiale per il confezionamento.
I controlli dei carabinieri al campo nomadi
I controlli dei carabinieri al campo nomadi

I Carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Desenzano del Garda, a conclusione di prolungate indagini e numerosi riscontri, nel primo pomeriggio di oggi hanno eseguito perquisizioni personali e locali all’interno del campo nomadi di via Campagna a  Calcinato.

Il luogo, da tempo individuato come base per lo spaccio al dettaglio, è stato sorvegliato per più di un anno dai militari: nel corso dei numerosi servizi sono state controllate e segnalate quali assuntori di cocaina una cinquantina di persone con il sequestro di altrettante dosi. La quantità dello stupefacente venduto in quel periodo è stata documentata in 700 cessioni pari a circa mezzo kg per un corrispettivo di 35.000 euro, ad opera di 7 soggetti.

La perquisizione odierna, attuata con il rinforzo dei Comandi Stazione della Compagnia di Desenzano del Garda e di due unità cinofile con i cani Aik e Tamara, ha portato al sequestro di altro stupefacente, denaro in contanti e materiale per il confezionamento. Dopo il fotosegnalamento, i militari   hanno notificato a 3 persone il provvedimento emesso dal Giudice per le Indagini preliminari del divieto di ritorno nel comune di Calcinato. A sette soggetti è stata contestata la violazione di cui all’art.73 del DPR 309/90 in concorso, fatti cui dovranno rispondere in sede di processo presso il Tribunale Ordinario di Brescia.