il caso

Esce per fare la spesa e si "perde": anziano rintracciato dalla Polizia di Stato

Gli agenti di polizia hanno rassicurato l'anziano che si era smarrito e lo hanno riportato nella struttura del quale è ospite
Gli agenti di polizia hanno rassicurato l'anziano che si era smarrito e lo hanno riportato nella struttura del quale è ospite
Gli agenti di polizia hanno rassicurato l'anziano che si era smarrito e lo hanno riportato nella struttura del quale è ospite
Gli agenti di polizia hanno rassicurato l'anziano che si era smarrito e lo hanno riportato nella struttura del quale è ospite

 

 

È stato un piccolo gesto ma particolarmente sentito e utile quello di cui si sono  resi protagonisti gli agenti  della questura di Brescia e un giornalista di Bresciaoggi che, dopo aver individuato un anziano signore visibilmente disorientato che vagava in città, ha prontamente contattato la sala operativa della Polizia di Stato. E' accaduto giovedì in piazzale Vivanti, dove il nostro redattore è stato avvicinato da un signore molto confuso che non sapeva dove andare, tanto meno spiegare chi fosse. A quel punto si è attivato per cercare un indizio e, contestualmente, ha telefonato in Questura per segnalare l'accaduto.

Gli agenti di polizia, arrivati sul posto con la Volante hanno parlato con l'anziano il quale ha spiegato loro di essere uscito di casa e di essersi smarrito. Informazioni tuttavia lacunose che hanno richiesto ulteriori approfondimenti. Alla fine i poliziotti hanno ricostruito i  movimenti dell'anziano, che si era allontanato dalla struttura di accoglienza della quale è ospite per fare degli acquisti, senza riuscire poi a tornare sui suoi passi. Una volta rassicurato e contattati i responsabili della struttura da cui si era allontanato, è stato  riportato "a casa" e affidato alle cure degli operatori. 

 

 

"Si tratta di un piccolo ma sentito gesto di affetto e vicinanza da parte del giornalista e degli agenti nei confronti di chi, in questo periodo, sta affrontando tante difficoltà e che ha permesso, ancora una volta, alle donne e agli uomini della Polizia di Stato di esserci sempre" scrive la Polizia di Stato sulla sua pagina Facebook.