Salgono ancora i positivi E ci sono altre 11 vittime

Non c’è tregua. Continua il saliscendi dei contagi da Coronavirus, che nelle ultime ore in provincia ha registrato un’altra preoccupante impennata. Il bollettino della Regione segnala 436 nuovi casi totali in provincia nelle ultime 24 ore a fronte dei 373 del giorno precedente. Non accenna a calare nemmeno il numero di croci, ben 11. Nove nel territorio di Ats Brescia. La vittima più giovane a Idro: aveva 52 anni. Le altre, 5 uomini e 3 donne, erano residenti a Sirmione (95 anni), Mazzano (94), San Paolo (69), Sarezzo (80), Calcinato (68), Verolavecchia (74), e due a Brescia (85 e 82 anni). Altri due morti si sono registrati in Valcamonica, dove i positivi sono 37. ATS BRESCIA ha registrato invece 407 nuovi positivi (il totale con la Valle è superiore al dato della Regione per discrepanze nelle date di contabilizzazione), numero che porta i contagi da inizio pandemia a 44.666. I tamponi sono calati (4.082 rispetto a 4.464) con 779 positivi totali (compresi i tamponi di controllo) e un rapporto in crescita (19,08% rispetto a 18,79%). Aumentano di 30 unità anche gli isolamenti domiciliari, a quota 4.161 così come i guariti (37.242). Dal Civile fanno sapere che è sostanzialmente stabile il numero di ricoverati Covid positivi: sono 248, di cui 29 in terapia intensiva. Per oltre il 90% sono bresciani. La Lombardia si posiziona al primo posto per numero di contagi (2.234) con un rapporto del 5,9% rispetto ai tamponi (37.713). Diminuiscono i ricoverati nelle terapie intensive (-17) e nei reparti (-6) mentre i guariti o dimessi sono 2.822. •

Natalia Danesi