IL RICONOSCIMENTO

Sei imprese bresciane al top contro il Covid

Sei imprese bresciane al top contro il Covid

Sei aziende bresciane al top nella lotta contro il Covid. Per valorizzare l’impegno delle imprese lombarde nella lotta e nella gestione della pandemia, l’assessorato allo Sviluppo economico di Regione Lombardia ha istituito un premio dal titolo «L’impresa oltre l’impresa», promosso in collaborazione con «Il Sole 24 ore»: tra le venti realtà premiate dal Pirellone ci sono anche sei imprese della provincia. Si tratta di Antares Vision spa di Travagliato, Acque Bresciane, CMC Industries di Cazzago San Martino, Lm Medical Division, Feralpi Group spa di Lonato del Garda e Streparava spa di Adro.

Il Gruppo Antares Vision ha dato vita al portale anti-Covid «Track My Health», un vero steward elettronico che certifica gli ingressi, integrando tra le altre cose il controllo della mascherina facciale e della temperatura, un sistema 3D di conteggio persone e un lettore badge o di certificati Bluetooth.

Acque bresciane ha sviluppato il progetto «Archimede, la spinta dell’acqua», che si articola in una risposta rapida dei cantieri, pagamento dei fornitori e messa a disposizione di 300 mila euro di liquidità ai Comuni per aiutare le utenze in difficoltà durante il periodo Covid.

LM Medical Division opera nella produzione di unità di alimentazione ad uso medico e durante l’emergenza non ha interrotto la produzione, garantendo il rifornimento alla filiera ospedaliera.

Il riconoscimento è andato anche a CMC Industries, specializzata in soluzioni di trasporto per le industrie avicole e logistiche: durante la pandemia ha riorganizzato l’intera struttura aziendale, prendendo provvedimenti rigidi in merito a sicurezza e igiene dei propri ambienti.

Tra i premiati, anche due grandi aziende come Feralpi e Streparava: il gruppo siderurgico con quartier generale a Lonato del Garda ha messo in atto diverse azioni per gestire la salute psico-fisica dei propri dipendenti, tra cui un protocollo per la sicurezza sul lavoro, campagne di comunicazione per contrastare le «fake news» e uno sportello psicologico.

Infine, Streparava di Adro si è attivata proseguendo con il servizio mensa, distribuendo 5 mila flaconi di igienizzante e 85 mila mascherine, effettuando tamponi e test sierologici e verificando il clima aziendale. «Abbiamo premiato 20 modelli di eccellenza di aziende che si sono distinte con strategie innovative a favore dei propri dipendenti, clienti e fornitori per attivare un meccanismo virtuoso di promozione delle buone pratiche riproducibili», ha sottolineato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana. Dal canto suo l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi, ha ringraziato «le nostre imprese e gli imprenditori, che hanno aiutato la Lombardia anche a livello sociale, oltre che economico». •. 

M.Ven,

Suggerimenti