CHIUDI
CHIUDI

14.05.2019

Gardone Riviera, c’è una poltrona per tre

Andrea Cipani, 67 anniGiorgio Berther, 66 anniAdelio Zeni, 68 anni
Andrea Cipani, 67 anniGiorgio Berther, 66 anniAdelio Zeni, 68 anni

Una poltrona per tre a Gardone Riviera. Se la contendono alla guida di altrettante liste civiche il sindaco uscente Andrea Cipani, 67 anni (in caso di conferma sarebbe il terzo mandato consecutivo), Adelio Zeni, 68 anni (sindaco a Puegnago dal 2009 ad oggi) e Giorgio Berther, 66 anni, direttore generale in un’azienda di soluzioni gestionali informatiche. AL CENTRO dei programmi della civica «Gardone Riviera» di Cipani c’è la qualità della vita, «l’attenzione primaria nei confronti del sociale, della scuola e l’asilo che versa in situazioni critiche, l’ambiente e il territorio. In caso di riconferma - annuncia Cipani - proseguiremo nel percorso intrapreso in questi anni. Al capitolo grandi opere spicca la realizzazione di un sottopasso sulla strada Gardesana nei pressi dell’ “ex area Esso”, il parcheggio multipiano nella frazione di Fasano, la riqualificazione della scuola media tramite il recupero dell’ex Caterina De Medici e la sala polifunzionale all’ex Casinò. Capitolo turismo: vogliamo puntare su pochi eventi ma di qualità, confermando il contributo economico per gli spettacoli al Vittoriale, il festival Suoni e Sapori del Garda e Notte Fondente. Alla voce “ambiente”, la conferma e candidatura alle Bandiere Blu, Arancione e Borghi più belli d’Italia». «PIÙ CHE UN PROGRAMMA il nostro è un impegno per le cose che si potrebbero fare - afferma invece Adelio Zeni, candidato dell’omonima “Lista civica sindaco Zeni” -. La strategia è quella di progetti a medio e lungo termine come la crescita e lo sviluppo del vasto entroterra con particolare attenzione alle singole frazioni per troppo tempo dimenticate - sostiene Zeni - che richiedono interventi di miglioramento e rigenerazione. A livello turistico, l’apertura al dialogo con realtà consolidate come il Vittoriale e la Comunità del Garda». Anche per Zeni è necessario «consolidare e potenziare i servizi alla persona e l’inserimento di nuovi progetti per il sostegno e l’assistenza alle fasce più deboli. In ambito territoriale, si punta sull’adeguamento del Pgt alle nuove normative regionali. Alla voce turismo, oltre alla valorizzazione dei percorsi ciclopedonali e le offerte enogastronomiche, c’è l’apertura per creare una stazione termale facendo sistema con le terme di Sirmione». «GARDONE INSIEME», la lista di Giorgio Berther, ha su tutti un obbiettivo strategico: «Riorganizzare la vita amministrativa intorno al cittadino. Priorità quindi anche in questo caso al sociale con l’impegno per la ricerca e progettazione di una Rsa o centro diurno, e rilancio dell’asilo nido e infantile con riduzione delle rette, dove necessario, per i residenti». Anche per Berther è necessaria «l’istituzione di una Pro loco, la valorizzazione del turismo montano e la tutela dell’entroterra. Per destagionalizzare il turismo, sgravi fiscali ai negozianti del lungolago nei periodi di bassa stagione - annuncia -. Alla voce lavori pubblici, in programma un autosilo alla Terrazza e un nuovo attracco per natanti, collaborazioni con i Comuni vicini sui temi della viabilità, la riqualificazione della zona adiacente piazza Wimmer, zona banca-posta e percorso verso la zona alta del paese. In cantiere anche parcheggi pubblici gratuiti per i residenti». •

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1