San Felice si connette con la Ciclovia del Garda

Ciclabile del Garda: San Felice non sarà attraversata ma «connessa»
Ciclabile del Garda: San Felice non sarà attraversata ma «connessa»
Ciclabile del Garda: San Felice non sarà attraversata ma «connessa»
Ciclabile del Garda: San Felice non sarà attraversata ma «connessa»

San Felice non sarà attraversato dalla ciclovia del Garda, la maxi-opera da 344 milioni di cui si parla da anni, ma avrà probabilmente due punti di collegamento con le ciclabili già esistenti in paese: è l'esito dell'incontro in Regione a cui hanno partecipato il sindacoSimone Zuin e il consigliere comunale Simone Bocchio. «Di certo c’è che San Felice sarà esclusa dal percorso - spiega Zuin - perché il progetto è già in fase avanzata e il tracciato non è modificabile. Ma anche se fossimo stati coinvolti prima, sarebbe stato difficile inserire il paese nel percorso. Dunque si è deciso di provare a connettere, in due punti, la ciclabile esistente con la nuova ciclovia del Garda». In tal senso, entro fine estate, verrà affidato l'incarico per uno studio di fattibilità: «Prima di tutto vogliamo sapere quanto ci verrebbe a costare e le eventuali modalità per finanziare il progetto - continua il sindaco - ma nello stesso studio inseriremo anche degli interventi di manutenzione sulla ciclabile che già c'è, da Cisano al porto di San Felice. In seconda battuta, in sede di variante al Pgt, ragioneremo su altre piste ciclopedonali e nuovi percorsi. La buona notizia, comunque, è anche dall'ufficio Infastrutture viarie della Regione è arrivata la disponibilità di predisporre le interconnessioni con la futura ciclovia, non solo fisiche ma anche di cartellonistica e mappatura digitale. Crediamo sia importante, una volta realizzata, che anche i nostri residenti e i nostri turisti possano raggiungerla in sicurezza». A.Gat.