CHIUDI
CHIUDI

26.03.2019

Turismo «slow» per un’estate «boom»

A Tignale il Festival del trekking
A Tignale il Festival del trekking

Vietato dormire sugli allori, anzi tra gli agrumi. Proprio nell’Ecomuseo della limonaia Prà de la Fam è stato presentato il calendario estivo di Tignale, «Bandiera arancione» del Touring club. «La scorsa stagione aveva registrato una sostanziale tenuta - premette l’assessore al turismo Luigi Bertoldi - e un dato ci conforta: rispetto alla media nazionale di 3,4 giorni, nel nostro comune il soggiorno medio di permanenza è di 6,44 giorni. Primi per presenze i tedeschi con il 76%, seguiti da olandesi con l’8% e da italiani con il 4%. Ma per mantenere il livello è necessario alzare la qualità dell’offerta e provare a destagionalizzare, in collaborazione con l’Azienda speciale e con gli esercenti, che lavorano tutti nella stessa direzione». Tra le novità in calendario spiccano l’aumento delle giornate della Sagra del Tartufo, ben sei tra settembre e ottobre, gli appuntamenti per i giovanissimi con la fabbrica del fango e “Tutti in fattoria”, il dog park ma soprattutto il festival del Trekking a settembre. È la punta dell’iceberg delle “Passeggiate della salute” in programma dal 3 aprile al 1 novembre: sono 66 escursioni più o meno “slow” - spiega Bertoldi - tra i panorami mozzafiato dell’altopiano e la riviera con annessi assaggi di prodotti enogastronomici del territorio». •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1