Polizia locale senza più confini

Accordi bilaterali tra le Polizie locali dell’Hinterland e della Bassa
Accordi bilaterali tra le Polizie locali dell’Hinterland e della Bassa

In occasione di feste, sagre, manifestazione, ma anche per fronteggiare situazioni di ordine pubblico complesse, la Polizia locale di Castenedolo potrà contare su rinforzi provenienti da altri paesi. Ma allo stesso tempo dovrà garantire il supporto ai paesi dell’alleanza per la sicurezza. È questo il contenuto del triplice accordo di collaborazionesottoscritto con i comandi di Ghedi, Travagliato e Botticino. Si tratta di tre distinti accordi di collaborazione che preservano l’autonomia dei singoli presidi, ma esaltano le risorse umane e le attrezzature a disposizione dei tre Comuni. In sostanza le Polizie locali «si impegnano, compatibilmente con le esigenze di servizio, a coordinare reciprocamente il personale degli uffici per garantire un sufficiente ed adeguato servizio di vigilanza. L’Amministrazione civica di Castenedolo ha stipulato con le stesse regole di ingaggio gli accordi con il Comune di Ghedi e Travagliato. La collaborazione tra enti locali è prevista durante lo svolgimento di manifestazioni culturali e religiose di grande interesse, fiere, mercati ed in tutti quei casi in cui vi sia la necessità di tutelare la sicurezza pubblica e vigilare sul patrimonio pubblico e privato. La convenzione durerà per tutto il 2021. Per quanto riguarda i costi il personale della Polizia locale mantiene la dipendenza dall’ente di appartenenza per gli effetti economici. L’amministrazione civica che richiede interventi di supporto si impegna a corrispondere le spese derivanti dai servizi effettuati dagli agenti garantendo anche l’eventuale tutela giuridica per fatti di rilevanza penale. Per il 2021 è stato siglato anche un accordo di sinergia tra la Polizia locale di Castenedolo e quella di Botticino per organizzare controlli notturni in quest’ultimo paese. •

V.MOR.