CHIUDI
CHIUDI

31.07.2020

«Acqua Boario nella plastica? Così si tradisce la tradizione»

L’acqua Boario in vetro è nella tradizione camuna come il formaggio Silter, i vini Igt e altre eccellenze del territorio camuno. Un concetto espresso dalle tre sigle sindacali Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil Valle Camonica Sebino ai vertici della Ferrarelle in occasione degli incontri. I sindacati lo hanno ribadito anche in Comune a Darfo dove erano presenti in sindaco Ezio Mondini e l’assessore al Turismo in Comunità Montana Attilio Cristini per spiegare gli effetti sul brand della decisione della proprietà di dismettere ad agosto la linea vetro dell’acqua minerale camuna privilegiando i contenitori in plastica. Cgil Cisl e Uil hanno illustrato le prospettive dello stabilimento d’imbottigliamento rapportandole alle ricadute sul territorio, ravvisando la pressante opportunità di aprire un tavolo di confronto allargato per trovare una soluzione in grado «di garantire i vari interessi in campo e creare le condizioni necessarie a salvaguardare la produzione del vetro che è elemento importante anche per lo sviluppo turistico del nostro territorio», sostiene Donato Bianchi della Flai Cgil. Martedì i sindacati hanno convocato nello stabilimento di Boario le assemblee dei lavoratori per fare il punto della situazione. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1