CHIUDI
CHIUDI

08.09.2020

Doppio schianto a catena Tre chilometri di code e traffico in tilt sul Sebino

Lo schianto frontale avvenuto lungo la sp 510 a Marone
Lo schianto frontale avvenuto lungo la sp 510 a Marone

Due incidenti avvenuti nello stesso luogo a distanza di meno di un’ora l’uno dall’altro hanno paralizzato ieri mattina il traffico lungo la strada provinciale 510, spina dorsale della viabilità del Sebino. ALL’APICE DEL BLOCCO dell’arteria le code hanno superato i tre chilometri in entrambi i sensi di marcia. IL PRIMO SCHIANTO è avvenuto attorno alle 7: per cause ancora in fase di accertamento sono entrati in rotta di collisione una Mercedes ed un furgone. Lo scontro è avvenuto a un centinaio di metri dall'imbocco della Galleria Trentapassi, in territorio di Marone. Per effetto dell’urto i mezzi coinvolti si sono girati su se stessi finendo la loro corsa sulla corsia opposta di marcia. Scattato l’allarme sul posto sono intervenute le ambulanze dell'Associazione nazionale alpini di Sale Marasino e i Volontari di Santa Maria Assunta di Pisogne. Il 34enne alla guida della Mercedes è stato ricoverato all’ospedale di Esine, mentre il conducente del furgone, un 23enne è stato trasferito al Civile. ENTRAMBI I FERITI hanno riportato escoriazioni e contusioni, ma gli accertamenti diagnostici hanno escluso fratture. Le prognosi di guarigione variano dai 15 ai 30 giorni. Non erano ancora ultimati i rilievi e le procedure di bonifica dell’asfalto e rimozione dei mezzi danneggiati quando è avvenuto il secondo incidente. In questo caso si è trattato di un tamponamento che ha avuto come teatro il tratto di sp 510 a cinquanta metri di distanza dal luogo del frontale: stavolta nessun ferito, fortunatamente, ma il nuovo blocco del traffico ha avuto effetti devastanti sulla circolazione. La dinamica di tutti e due gli incidenti è in fase di ricostruzione da parte degli agenti della Polizia stradale del distaccamento di Iseo. Non è escluso che la pioggia e la scarsa visibilità e l’asfalto viscido possano aver giocato un ruolo determinante dello scontro e nel successivo tamponamento. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1