Fatale la caduta da cavallo a Erbusco: è morto Enrico Vezzoli

di Giancarlo Chiari
Il 72enne era attivo nel volontariato, punto di riferimento per gli anziani: il funerale si terrà domani nella parrocchiale di Zocco
Fatale la caduta da cavallo a Erbusco: è morto Enrico Vezzoli
Fatale la caduta da cavallo a Erbusco: è morto Enrico Vezzoli
Fatale la caduta da cavallo a Erbusco: è morto Enrico Vezzoli
Fatale la caduta da cavallo a Erbusco: è morto Enrico Vezzoli

Ricoverato in eliambulanza in condizioni critiche al Papa Giovanni XXIII di Bergamo dopo la caduta da cavallo avvenuta venerdì della scorsa settimana, non ce l’ha fatta a superare le gravi ferite. È morto così venerdì Enrico Vezzoli, 72 anni, residente con la famiglia in via san Francesco nella frazione di Zocco di Erbusco. Vezzoli, che lascia la moglie Milena, i figli Alberto sposato con Moira e Alba sposata con Flavio, e i nipoti Marco Alessandro e Agnese, dopo una vita al volante della sua azienda di autotrasporti era rimasto affezionato alla guida, tanto da mettersi a disposizione del Comune per fare del volontariato e guidare il pulmino che ogni venerdì accompagnava gli anziani al cimitero della frazione. Appassionato della natura, innamorato dei cavalli, tutti lo conoscevano in paese.

Il ricordo del sindaco di Erbusco

«Mancherà a tutti - lo ha ricordato il sindaco Ilario Cavalleri - per la sua disponibilità e la sua capacità di creare rapporti, mettendosi al servizio della comunità». Don Bruno Colosio, parroco di Zocco, che nel pomeriggio alle 17 guiderà la veglia di preghiera e domani la messa funebre nella chiesa per la parrocchiale di San Lorenzo, ha avuto parole di stima e apprezzamento per Vezzoli: «Era una persona solare, sempre attenta chi incontrava. Oltre alla passione per la vita di campagna e i suoi cavalli, dedicava parte del suo tempo a favore del prossimo, aiutando con delle semplici mansioni chi era nel bisogno e la parrocchia, mancherà a tanti...». Gianpaolo Belleri, il vicino della famiglia Vezzoli, parla con la voce rotta dalla commozione: «Ci conoscevamo bene, lui aveva una grande passione per i cavalli per cui aveva costruito una stalla curata. La settimana prima dell’incidente aveva fatto curare il cavallino. Era una persona attaccatissima alla famiglia e aiutava tutti, unica e straordinaria, sempre disponibile. Per me è stato un grande amico».

Guidava il pullman per accompagnare gli anziani

Parole affettuose pronunciate anche da Giuseppe Bonomi, delegato tecnico della Cri di Erbusco: «L’avevo salutato allegro, un paio di settimane fa, quando era passato a cavallo davanti a casa mia, in Bellavista, come ogni domenica. Il cavallo era la sua passione. Amava stare in compagnia e aiutare: guidava le auto del Comune per accompagnare chi non era autonomo e, tutti i venerdì il pulmino per accompagnare gli anziani in visita al cimitero. Era una vera istituzione».

I funerali domani a Zocco di Erbusco

La notizia della morte ha fatto accorrere la gente alla sala del commiato Pezzotti in via Zocco 6/H. Tanti hanno voluto così rendergli un saluto e esprimere il cordoglio alla famiglia. Nel pomeriggio alle 17 nella chiesa di San Lorenzo a Zocco la parrocchia ha organizzato una veglia di preghiera. Domani i funerali partiranno alle 14.45 dalla sala del commiato per la chiesa parrocchiale di San Lorenzo di Zocco. Alla figlia Alba Vezzoli, collega del settore amministrativo di Bresciaoggi, le condoglianze della redazione.•.