CHIUDI
CHIUDI

06.06.2020 Tags: Chiari

Plateatici «maxi» Dai bar ai negozi si allargano tutti

Il centro storico di Chiari: il piano di rilancio con plateatici gratuiti e «maggiorati» ha ricevuto l’adesione in massa delle attività commerciali
Il centro storico di Chiari: il piano di rilancio con plateatici gratuiti e «maggiorati» ha ricevuto l’adesione in massa delle attività commerciali

Cambio di marcia nell’operazione di salvataggio dell’economia clarense. La Giunta di Chiari guidata da Massimo Vizzardi nelle scorse ore ha registrato la richiesta di plateatici gratuiti per 700 metri quadrati, pari a 60 mila euro di abbuoni a bar e ristoranti che potranno avere tale espansione (per 30 licenze) su strade e marciapiedi. HA FATTO IL PIENO di adesioni il progetto promosso dall’Amministrazione comunale, che vede confermato il «rendering» ipotizzato per il centro storico: sarà letteralmente invaso dalle attività commerciali come in una grande Zona a traffico limitato. Infatti, all’adesione di bar e ristoranti si sommeranno infatti almeno altre 15 attività di vendita «no food» (servizi, abbigliamento, farmacie, cartolerie). A questi spazi si aggiungono alcune attività fuori dal nucleo più interno, che hanno chiesto di beneficiare degli sgravi del Comune. Con il mese di giugno è stato disposto anche il rientro del mercato dall’esilio in viale Cadeo. Questo ha consentito di ridurre i disagi logistici ed economici per gli ambulanti e anche di tornare a garantire l’effetto di ritorno sui commercianti del centro, che beneficiano da sempre della presenza dei banchi. «È stato possibile - spiega l’assessore al commercio Domenico Codoni - grazie agli allentamenti regionali sui mercati: così abbiamo potuto togliere le transenne e ripristinare il doppio senso di entrata e uscita».ù Il centro di Chiari si avvia a trasformarsi in una grande isola pedonale con grandi spazi commerciali, ma con due parcheggi nel cuore dell’abitato: uno in piazza Zanardelli e uno in piazzetta Pace: «Il numero dei commercianti che ha aderito alla nostra iniziativa - ha spiegato l’assessore Codoni - è andato crescendo man mano che spiegavamo loro i benefici garantiti dal Comune. Ora speriamo di poter accontentare tutti». •

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1