Poesia in dialetto bresciano Bergomi conquista il Sud

Angelo Bergomi: è consigliere
Angelo Bergomi: è consigliere

Secondo al concorso nazionale di poesia in vernacolo «A Castagna ra critica», a Lagonegro, in provincia di Potenza, Angelo Bergomi ha portato in Basilicata tutta la musicalità e la profonda espressività del dialetto bresciano. Bergomi, che a Rovato è consigliere comunale del Partito democratico, non ha potuto recarsi a ritirare personalmente il premio a causa delle distanze e degli impegni, ma è grande la soddisfazione per aver portato la bellezza della parlata bresciana a farsi apprezzare nel cuore del Mezzogiorno d’Italia. Tra le 52 poesie in concorso, il componimento intitolato «Se fösem töcc precìs» (se fossimo tutti uguali) ha conquistato la seconda piazza, scelto dalla giuria presieduta da Patrizia Del Puente, docente di Glottologia e Linguistica dell’Università della Basilicata, che nella sua prolusione, ha sottolineato l’importanza della riscoperta delle proprie radici per costruire la propria identità individuale e collettiva. Il primo premio è andato a Ragusa, in Sicilia, il secondo a Rovato all’estremità opposta del Paese. La composizione in bresciano di Bergomi parlava anche del senso profondo della sua militanza politica: «La distanza e impegni assunti prima della comunicazione - ha spiegato “mi hanno impedito di partecipare alla premiazione. Nella cerimonia, come mi avevano chiesto gli organizzatori, è stato proiettato un mio video di saluto e ringraziamento nel quale ho letto la mia poesia, con relativa traduzione, spiegando cosa mi abbia ispirato». •

G.C.C.

Suggerimenti