CHIUDI
CHIUDI

04.12.2020

Polo emergenze, polemico stop

Il Comune di Corte Franca: il Polo delle emergenze non si farà
Il Comune di Corte Franca: il Polo delle emergenze non si farà

A Corte Franca la lista di minoranza di centrodestra «Diego Orlotti sindaco» prende posizione sulla recente revoca, voluta dalla maggioranza, degli atti preliminari alla realizzazione del «Polo dell’emergenza e della sicurezza». La struttura aveva l’obiettivo di dare una nuova sede al comando della Polizia locale e alla Protezione civile. A tal fine erano stati accantonati 520 mila euro, che dopo la delibera contraria del recente consiglio comunale, saranno destinati ad altro. La lista di minoranza, pur essendo contraria alla realizzazione della struttura, rimarca la necessità di trovare comunque, in altro luogo, una sede alla Protezione civile: «I due consiglieri comunali della nostra lista – spiega Diego Orlotti, capogruppo dell’omonima lista di minoranza - si sono astenuti sulla votazione. Contrariamente a quanto scritto nella delibera preparata dall’Amministrazione Becchetti, che ritiene non prioritario realizzare una nuova sede della Protezione civile, per la nostra lista è invece doveroso (visto il grandissimo lavoro che ha sempre svolto anche in questo periodo emergenziale) oltre che urgente e necessario individuare quanto prima una nuova e più adeguata sede, così che possa ospitare anche tutta la propria strumentazione e che le consenta di svolgere periodicamente le varie esercitazioni. Tutto ciò consentirà inoltre un ancor più rapido ed efficace intervento dei volontari in caso di necessità. In consiglio comunale - ricorda infine Orlotti - i nostri consiglieri hanno anche confermato, come del resto sostenuto in campagna elettorale, di essere contrari alla realizzazione della struttura progettata dal Commissario, sia per l’ubicazione scelta nella zona industriale di Nigoline, sia per la struttura stessa». •

F.SCO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1