IL BLITZ

Rifiuti abbandonati, la Locale di Montorfano scopre un maxi deposito

A Cortenuova, nella Bergamasca, discarica a cielo aperto con scarti da lavorazione della gomma, bottiglie di plastica, scarti di cibo e materiale vario indifferenziato

Un'articolata indagine ambientale interforze di Polizia locale di Montorfano, Cortenuova e dell’associazione Rangers Italia, coordinate dal comandante Luca Leone, ha portato ad individuare gli autori di un abbandono incontrollato di rifiuti nella zona ex acciaierie di Cortenuova, nella Bergamasca.

I sacchi abbandonati

Sono stati trovati, abbandonati, numerosi sacchi contenenti scarti da lavorazione della gomma, bottiglie di plastica, scarti di cibo e materiale vario indifferenziato. Seguendo alcune tracce nella zona di abbandono, la Polizia locale di Cortenuova, in collaborazione con la Polizia locale di Coccaglio e Cologne, è risalita agli autori del reato.

Le indagini

Si tratta di una donna venticinquenne cremonese titolare dell'attività imprenditoriale con sede legale a Grumello del Monte, e del marito trentenne di nazionalità romena. I due ora rischiano una sanzione penale dell'arresto da 3 mesi ad un anno ed una ammenda di 26mila euro, a seconda della gravità dei fatti. Inoltre, l'azienda non è iscritta all'albo dei gestori ambientali. Non sono, quindi, autorizzati a trasportare rifiuti.

Per questo motivo la loro posizione potrebbe aggravarsi ulteriormente. L'indagine è stata chiusa grazie all'attività degli agenti, coadiuvati dall'associazione volontari Rangers d'Italia, e da alcuni controlli incrociati con le ditte che fornivano materiale all'azienda. I rifiuti essendo maleodoranti sono stati rimossi immediatamente .