CHIUDI
CHIUDI

19.04.2019

Un milione di euro per scongiurare i rischi terremoto

Un milione di euro per la messa a norma dal punto di vista anti-sismico del palazzo municipale e della ex scuola elementare di Colombaro di Corte Franca. L’assessore ai Lavori pubblici Diego Orlotti conferma la concessione del finanziamento richiesto al Governo. I lavori di messa in sicurezza non erano più rinviabili visto che l’edificio di Colombaro risale al lontano 1912. Attualmente ospita un’associazione sportiva e la farmacia. L’altro edificio bisognoso di cure è il municipio con annessa la biblioteca comunale, realizzato negli anni ’90. Intanto il Comune sta accelerando i tempi affinché si passi celermente alla redazione di un progetto definitivo che tenga presente le necessità degli uffici. LAVORI di questa natura infatti non potranno che creare alcuni inconvenienti, tanto che si sta anche valutando l’opportunità o meno di prevedere anche un momentaneo spostamento in fase di lavorazione degli uffici. Si vedrà nei prossimi mesi, di certo è che la data non è procrastinabile. I lavori devono iniziare a novembre per non perdere il finanziamento. Il Comune di Corte Franca appare tra le municipalità più dinamiche sotto il profilo della messa i sicurezza di edifici pubblici. Cambiano le amministrazioni, ma l’impegno verso la sicurezza degli edifici pubblici non è cambiata. Si ricorderà, infatti, anche il precedete intervento che nel 2016 aveva messo in sicurezza la scuola primaria e secondaria di Timoline. Allora la spesa fu più contenuta, circa 530 mila euro, di cui 180 giunsero dal ministero. L’intervento di tre anni fa iniziò quando sindaco era Giuseppe Foresti, e continuò sotto la guida del sindaco Gianpietro Ferrari che nel frattempo aveva vinto le elezioni. Ora il nuovo piano d’opera, voluto dal sindaco Ferrari e dalla sua giunta, dovrebbe consentire al paese di avere a disposizione altri stabili pubblici che non temono nulla, terremoti compresi. •

F.SCO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1