CHIUDI
CHIUDI

19.07.2019

Raddoppiano gli acquisti del Brè per sostenere i produttori di formaggio

Il formaggio Brè vittima anch’esso della strada chiusa
Il formaggio Brè vittima anch’esso della strada chiusa

L’Associazione per il formaggio Bré viene in soccorso agli allevatori che a causa della chiusura della Sp 345 stanno soffrendo una situazione di isolamento che sfocia nella vendita ridotta dei prodotti lattiero-caseari direttamente in malga. IL PRESIDENTE Franco Moscardi di concerto con il suo consiglio ha deciso di raddoppiare la commessa di formaggio Brè agli alpeggiatori «per dare loro fiducia ed almeno un introito certo. Verificata la drammatica situazione in cui versano, abbiamo deciso di fare anche noi la nostra parte. Si tratta di un piccolo gesto che purtroppo non riuscirà a cambiare le sorti di una stagione ed i problemi delle aziende agricole, ma che intende dimostrare vicinanza a chi, con grande cura e passione, ci fornisce da anni un prodotto eccellente, continuando a mantenere vive le tradizione ed il nostro territorio di montagna». Il formaggio di nicchia Brè viene prodotto negli alpeggi brenesi fra i 1700 ed i 2000 metri.

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1