CHIUDI
CHIUDI

26.10.2020 Tags: Gavardo

Cane nei guai salvato dai vigili

Il cane appena recuperato a Gavardo dai vigili del fuoco
Il cane appena recuperato a Gavardo dai vigili del fuoco

Un vecchio cane ha vissuto alcune ore terribili ieri a Gavardo: spaventato e incapace di risalire dai rovi a lato del Chiese tra i quali era caduto, è rimasto a lungo in attesa di soccorsi, ma fortunatamente la voce non gli è mancata, e a furia di abbaiare disperatamente, alla fine è stato trovato e salvato. La mobilitazione è partita dagli agenti della polizia locale dell’Aggregazione valsabbina, in seguito a una chiamata che parlava appunto di un cane in difficoltà che si sentiva chiaramente abbaiare ma che nessuno riusciva a vedere. Una pattuglia si è messa subito in movimento, e in previsione di un recupero complesso sono stati allertati anche i vigili del fuoco. DOPO UN PO’ l’animale è stato individuato lungo via Capoborgo, dove probabilmente tradito dall’età e dai sensi ormai molto annebbiati era caduto tra i rovi a ridosso del fiume, e pochi minuti dopo i vigili del fuoco lo hanno raggiunto con una non facile discesa con la scala portandolo in salvo. Nonostante lo spavento il cane si è lasciato riportare sulla strada come un cucciolo, e subito dopo i soccorritori lo hanno consegnato alla locale per la lettura dell’eventuale microchip: «Una nostra pattuglia lo ha portato per questo dal veterinario - spiega il comandante Fabio Vallini -, che ci ha permesso di individuare il proprietario, un gavardese che era all’oscuro di tutto e che l’ha ripreso sano, salvo e felice; nonostante le escoriazioni subite a causa della brutta caduta causata, si presume, dall’età avanzata e dalla cecità incipiente». Quel povero animale deve aver passato minuti davvero da panico trovandosi quasi cieco e prigioniero di un intrico di spine senza possibilità di uscirne; ma per fortuna non è rimasto solo. •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1