CHIUDI
CHIUDI

23.01.2020

Sabbio Chiese «brilla» tra i 100 Ambasciatori

Il sindaco Onorio Luscia con il premio consegnato da Carlo Verdone
Il sindaco Onorio Luscia con il premio consegnato da Carlo Verdone

Onore alla Valsabbia: c’è Sabbio Chiese tra i premiati a Roma nella sala Koch di Palazzo Madama. Il riconoscimento «100 Ambasciatori Nazionali» è stato attribuito in Campania a 13 realtà, in Puglia a 11, in Sicilia a 8, in Lazio e Piemonte a 7, in Lombardia, Abruzzo, Veneto e Toscana a 6, nelle Marche e in Emilia-Romagna a 5, in Sardegna a 4, in Umbria e Liguria a 3, in Friuli-Venezia Giulia, Trentino- Alto Adige, Valle d’Aosta e Calabria a 2 e in Basilicata e Molise a 1. Il Comune di Sabbio Chiese è stato premiato per il progetto di memoria e valorizzazione degli stampatori emigrati in tutta Italia dal ‘400 al ‘600 per dar lustro alla stampa sabbiense. L’iniziativa è di Liber, associazione che collabora con la casa editrice Rde, ed era dedicata a Comuni, aziende e enti virtuosi impegnati in più campi: agroalimentare, turismo, arte e cultura, sport e spettacolo, enogastronomia e moda, manifattura e innovazione, grande distribuzione e istituti di credito, abitare, cantieri navali, metalmeccanica, automotive, salute e benessere, tutela dell’ambiente, rispetto della legalità. Sabbio Chiese è stato selezionato dall’Osservatorio delle Eccellenze, guidato dal regista e attore Carlo Verdone, che con il Comitato d’Onore ha ritenuto meritevole il progetto «La memoria e la valorizzazione degli Stampatori di Sabbio Chiese. Dalla storia al museo del libro antico». Da fine ‘400 al ‘500 molte famiglie hanno lasciato Sabbio per dedicarsi alla stampa a Venezia e in altre città: da Nicolini da Sabbio a Baruzzi e Bericchia, da Carampelli a Gelmini e Comincioli, da Pelizzari a Ventura e Nicolò Bascarini tra le più note. «La scelta del Comune di Sabbio Chiese di metter in luce l’importanza degli stampatori sabbiensi nel panorama della stampa è un passo per prender coscienza d’una storia d’ingegno e imprenditorialità - spiega il sindaco Onorio Luscia -. Ringrazio aziende, banche, Comunità Montana e singoli cittadini. Il Comune ha acquistato in tempi recenti circa 30 volumi editi tra il 1530 e il 1614. Nel 2017 è nato un comitato di studiosi per la valorizzazione culturale dell’esperienza degli “Stampatori da Sabbio” e per dar vita al Museo dedicato al libro antico. Questo riconoscimento lo dedico all’intera nostra comunità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1