CHIUDI
CHIUDI

20.09.2020

Turismo, il Comune fa brillare i propri tesori

Lifting in arrivo per una fascia a lago strategica di Ponte Caffaro
Lifting in arrivo per una fascia a lago strategica di Ponte Caffaro

La stagione turistica si è «salvata in corner», e archiviata ormai l’estate l’amministrazione comunale di Bagolino guarda avanti, mettendo sul tavolo 200mila euro per la riqualificazione di due risorse strategiche del proprio territorio. Centomila euro sono destinati al parco Pineta, nel capoluogo, dove arriveranno un’area giochi, un campetto per i bambini e sarà riposizionata la cartellonistica; gli altri centomila sono destinati alla spiaggia di Ponte Caffaro, per la realizzazione di un’area in cui i cani potranno scorrazzare liberamente, di un punto di ritrovo per chi pratica la pesca prendi e rilascia e di una sistemazione generale della spiaggia dal campo di kite surf fino al chiosco Pascià. Un restyling generale, insomma, per rendere più appetibili a turisti e residenti due zone fondamentali. «In questa estate abbiamo registrato un calo delle presenze del 50% circa - racconta il sindaco Gianzeno Marca -, e per i motivi ben noti c’era da aspettarselo, ma la stagione non è andata completamente persa, complice il bel tempo sia sul lago, a Ponte Caffaro, sia a Bagolino continua a registrarsi un buon movimento. Molti hanno preferito la montagna al mare e questo ci ha avvantaggiati, soprattutto con la riapertura delle seconde case. Quest’anno poi i livelli dell’Eridio sono stati ottimi, così come la qualità delle acque, e questo ha sicuramente dato un ulteriore contributo». A proposito di seconde case e della mancanza di una vera rete alberghiera a Bagolino, l’ente locale sta lavorando per dar vita al progetto dell’«albergo diffuso», un sistema ricettivo che mette insieme i proprietari di diverse abitazioni o strutture realizzando un’offerta unica rivolta a clienti interessati a soggiornare in un contesto urbano di pregio, sia esso il centro storico di una città o di un paese, vivendo a stretto contatto con i residenti più che con gli altri turisti. Il tutto potendo contare su tutti i servizi alberghieri, come la colazione in camera o il servizio ristorante, ma con i comfort della normale abitazione; compresa in alcuni casi la possibilità dell’uso della cucina. «CI STIAMO lavorando - conclude il primo cittadino -. Creeremo un unico portale e tutte le strutture selezionate verranno accreditate». Insomma, nonostante le difficoltà e i momenti anche di tensione passati, a causa dell’emergenza sanitaria esplosa nel mezzo dello storico Carnevale, a Bagolino si lavora in previsione di tempi migliori. •

M.ROV.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1